Vedi tutti >>
Credito Valtellinese
Gruppo bancario popolare

Il Credito Valtellinese è nato a Sondrio nel 1908, su iniziativa di 60 soci fondatori. Dagli anni 1980 in poi è cresciuto oltre i propri confini, diventando uno dei principali gruppi bancari italiani, presente sul territorio nazionale in 11 regioni, con oltre 500 filiali, ripartite tra le banche territoriali che lo costituiscono (Credito Valtellinese, Credito Siciliano, e Carifano) circa 4.500 collaboratori. A fine 2015 nel perimetro unitario di Gruppo sono ricomprese anche due società strumentali e due società specializzate.

In quanto banca popolare e cooperativa, il Gruppo Creval non è orientato unicamente al profitto ma alla creazione di valore sostenibile a favore del territorio in cui opera. Nel 2015 è stato avviato il processo di trasformazione in SpA.

Responsabilità sociale d’impresa

Nel Gruppo Credito Valtellinese la Responsabilità sociale è parte integrante del sistema di governance e della strategia d’impresa. È considerata, infatti una forma concreta di attenzione agli interessi e ai diritti degli stakeholder, di rispetto dell’ambiente fisico e dei territori, una sorta di “attività quotidiana dell’impresa” non necessariamente codificata formalmente, ma a cui si ispirano tutte le decisioni e attività della banca.

Nel 2015 la Camera di Commercio Sondrio ha rinnovato alla banca Capogruppo la certificazione di responsabilità sociale locale e il Marchio “Valtellina Impresa”. L’attestato consente di promuovere l’immagine e valorizzare la reputazione delle imprese attente ai valori della sostenibilità ed impegnate a contribuire alla crescita del benessere economico, sociale, culturale ed ambientale del proprio territorio; intende valorizzare infatti il ruolo, l’impatto ed il legame dell’impresa in relazione al Sistema territoriale e punta a dare evidenza ai comportamenti di sostenibilità sociale ed ambientale che interagiscono con il contesto socioeconomico e con l’identità culturale e paesaggistica locale.

Il rilascio impegna l’azienda a promuovere una cultura imprenditoriale orientata alla responsabilità sociale nel pieno rispetto delle tradizioni e delle tipicità del territorio e aperta all’innovazione.

No agli armamenti

Il Gruppo Credito Valtellinese, in coerenza con i valori enunciati nel proprio Codice Comportamentale ed in sintonia con i principi di responsabilità sociale di impresa, ha adottato una policy contraria allo svolgimento di operazioni connesse alla produzione ed al commercio di armi.

Per questo le strutture territoriali e centrali delle Banche del gruppo non danno finanziamenti destinati alla produzione di materiale di armamento a uso militare e non fanno transazioni bancarie relative al commercio di armi.

Attività sociali e solidali

Costituita nel 1998, la Fondazione GCV (diventata tale nel 2002) è finalizzata alla promozione del progresso culturale, morale e sociale del territorio nel quale opera, con particolare riguardo alle tradizionali aree di insediamento (provincia di Sondrio).

Nel corso del 2012 la Fondazione ha organizzato diverse raccolte fondi e progetti per sostenere le zone più colpite del terremoto in Emilia. Tra le iniziative di cooperazione internazionale sono diversi e in diverse parti del mondo i contributi per la realizzazione di scuole, case, ospedali e altre iniziative benefiche in diverse parti del mondo.

Nel 2016 è stata presentata insiemeDONIAMO.it, la piattaforma di crowdfunding del Credito Valtellinese studiata per aiutare le Organizzazioni Non Profit clienti a finanziare i propri progetti.