Vedi tutti >>
Costa Crociere
Trasporto marittimo

Costa Crociere ha una lunga e consolidata storia nel settore dei trasporti marittimi: nata nel 1854 per movimentare beni commerciali dalla Sardegna alla Liguria, oggi dispone di 26 navi in servizio, più altre 3 nuove unità in consegna nel 2016 e può vantare la flotta più grande tra tutti gli operatori europei. La società italiana fa parte del gruppo Carnival Corporation & plc, attore mondiale delle crociere.

Promuove un modello di business orientato allo sviluppo sostenibile oltre che alla creazione di valore. Consapevole che il settore crocieristico nel quale opera implica il naturale e costante confronto con le realtà economiche e culturali di tutto il mondo, per questo motivo il suo impegno si traduce in un approccio bilanciato, improntato sull’inclusione delle diversità culturali sia che si tratti delle comunità con le quali interagisce sia che si tratti dei suoi lavoratori.

Un tetto per chi non ce l’ha

Costa Crociere ha avviato questo progetto pilota su Genova per i senzatetto. Tre gli obiettivi: fornire, a chi non ce l’ha, un tetto permanente in una struttura sicura offrendo aiuti di prima necessità che permettano loro di superare i disagi della mancanza di una casa, non solo a livello alimentare e di sicurezza un ambiente sicuro, ma anche attraverso l’interazione sociale e altri servizi quali sostegno linguistico, assistenza ai bambini e agli anziani. Una volta assicurato l’elemento principale, una casa, professionisti e volontari qualificati provvederanno a fornire assistenza psicosociale e sostegno educativo, medico e legale personalizzato, per aiutare chi viveva in strada a riguadagnare la propria identità e facilitarne il reinserimento nella società. Il terzo punto forte è preventivo e punta ad accrescere la sensibilizzazione sul tema, a modificare la percezione dell’inevitabilità della perdita della casa e a ridare voce ai senzatetto.

Assistenza alimentare e materiale

Sempre a Genova Costa Crociere collabora con la Comunità di Sant’Egidio per fornire ogni giorno generi alimentari a circa 450 persone che li prelevano dai centri di distribuzione o li ricevono nelle strade dai volontari della Comunità.

L’aspetto saliente del programma è fornire molto più di un semplice sostegno alimentare e finanziario. Sfruttando il potere d’acquisto di Costa Crociere, la società può ottenere generi essenziali a prezzo ridotto dai fornitori o direttamente dalle navi. La potenziale portata dei contatti di Costa Crociere con i media e dell’influenza degli interlocutori serve da fulcro per accrescere la consapevolezza del problema e porre un freno al paradossale spreco di cibo che avviene ogni anno in Italia.

In tema di assistenza materiale, la società provvede a stilare elenchi di scorte disponibili per la donazione, da dotazioni e arredi per la cucina a biancheria, giocattoli e cibo a lunga conservazione. Si tratta di articoli non più utilizzati a bordo delle navi Costa Crociere, ma che sono tutt’altro che alla fine del loro ciclo di vita. In una società caratterizzata dagli sprechi, l’opportunità di donare beni di qualità a organizzazioni bisognose produce effetti positivi per la beneficenza e per l’ecologia.