WISE PEOPLE Vedi tutti >>
Massimo Montanari

Massimo Montanari

storico
È convinto che mangiare sia un atto culturale e che la produzione e il consumo degli alimenti rivelino meccanismi fondamentali del nostro agire materiale e intellettuale. Secondo lo storico di origine romagnola il cibo funziona da sempre un po’ come il linguaggio: esprime rapporti, identità, situazioni, ma anche simboli e valori. Perché l’uomo non mangia solamente proteine o carboidrati, ma anche le idee e relazioni di cui ha bisogno
È convinto che mangiare sia un atto culturale e che la produzione e il consumo degli alimenti rivelino meccanismi fondamentali del nostro agire materiale e intellettuale. Secondo lo storico di origine romagnola il cibo funziona da sempre un po’ come il linguaggio: esprime rapporti, identità, situazioni, ma anche simboli e valori. Perché l’uomo non mangia solamente proteine o carboidrati, ma anche le idee e relazioni di cui ha bisogno
Biografia
13 maggio 2011
Nato a Imola (Bologna) nel 1949, è docente ordinario di storia medievale, storia economica e sociale del medioevo e storia dell'alimentazione presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna e presso l’Università di Scienze Gastromomiche. È considerato uno dei maggiori specialisti mondiali di storia e cultura dell’alimentazione ed ha al suo attivo numerosi libri e pubblicazioni di successo. Direttore del Master Internazionale “Storia dell’alimentazione”, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Bologna è anche direttore della rivista internazionale Food and History.
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 329 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 318 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 319 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1402 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1403
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY