Wise Society : Elisabetta Dejana
Wise People

Elisabetta Dejana

di Redazione Wise Society
21 Febbraio 2012
Elisabetta Dejana
scienziata
La direttrice dell’unità di ricerca IFOM “Angiogenesi” ha molto a cuore la disparità occupazionale tra uomini e donne nel suo settore. Ed è convinta che per riequilibrare la situazione sia necessario cambiare la cultura nei confronti delle lavoratrici. Ripartendo per esempio dalla maternità, senza dare più per scontato che siano le madri a occuparsi della cura dei figli e della famiglia

Biografia

3 Febbraio 2016
Elisabetta Dejana è da anni alla guida del programma di Angiogenesi presso l'IFOM (Istituto FIRC di Oncologia Molecolare) di Milano, centro di ricerca no profit ad alta tecnologia dedicato allo studio della formazione e dello sviluppo dei tumori a livello molecolare. Dejana è inoltre Professore Ordinario di Patologia Generale presso il Dipartimento di Scienze Biomolecolari e Biotecnologie dell'Università degli Studi di Milano e coordinatrice del programma di Dottorato della SEMM (Scuola Europea di Medicina Molecolare).
La scienziata si è distinta per i suoi importanti contributi in questo ambito di ricerca, ottenendo riconoscimenti prestigiosi da parte della comunità scientifica internazionale e della società civile, tra cui nel 2005 l’onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica assegnata dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e, da ultimo, la laurea honoris causae consegnatale nel 2010 dall’Università di Helsinki.
Laureata in Scienze Biologiche all'Università di Bologna, inizia la sua carriera di scienziata all'estero, alla McMaster University di Toronto, per tornare in Italia a dirigere fino al 1993 il Laboratorio di Biologia Vascolare dell’Istituto Mario Negri, intervallando periodi di lavoro all’estero alla Harvard Medical School di Boston, all’Hôpital Bicêtre di Parigi e all’Hadassah Medical School di Gerusalemme. In questo periodo Dejana applica le conoscenze raccolte sulla biologia delle cellule vascolari al problema della formazione di nuovi vasi o “angiogenesi” durante la crescita tumorale. Dopo una parentesi di tre anni al Centro di Energia Nucleare di Grenöble, dove dirige un’Unità di ricerca, Dejana ritorna in Italia per partecipare al progetto del neonato IFOM, l’Istituto FIRC di Oncologia Molecolare voluto e finanziato dalla Fondazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Fin dalla creazione dell’Istituto nel 1998, dirige l’unità di ricerca IFOM “Angiogenesi”, dedicata allo sviluppo di nuovi farmaci antitumorali in grado di agire attraverso l’inibizione dell’angiogenesi tumorale. È autrice di oltre 300 studi pubblicati sulle riviste scientifiche più accreditate a livello internazionale. Oltre all’attività di ricerca, tiene diversi corsi sulla biologia del sistema vascolare negli atenei internazionali, nonché incontri di divulgazione scientifica rivolti al pubblico e conferenze sulla comunicazione della Scienza. Nel dicembre 2011 le è stato assegnato il “Premio Ippocrate” per la Ricerca Biomedica, dedicato dall’Unamsi (Unione Nazionale Medico Scientifica di Informazione) a ricercatori italiani che si siano distinti per la capacità di divulgare i contenuti della ricerca medico-scientifica.
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 42 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1543 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 71949 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10240
Correlati in Wise
 
DALLA COMMUNITY