WISE PEOPLE Vedi tutti >>
Dominique Lapierre

Dominique Lapierre

scrittore
L'autore de "La Città della gioia", folgorato dall'incontro con Madre Teresa di Calcutta, ha dedicato gli ultimi trent'anni di vita all'impegno umanitario in India. Perchè dalla religiosa, premio Nobel per la Pace, aveva imparato che con l'amore e pochi soldi è possibile salvare la vita a moltissime persone
L'autore de "La Città della gioia", folgorato dall'incontro con Madre Teresa di Calcutta, ha dedicato gli ultimi trent'anni di vita all'impegno umanitario in India. Perchè dalla religiosa, premio Nobel per la Pace, aveva imparato che con l'amore e pochi soldi è possibile salvare la vita a moltissime persone
Biografia
3 febbraio 2016
Dominique Lapierre nasce in Francia nel 1931 e, complici i suoi genitori, due grandi viaggiatori, come lui stesso li ha sempre definiti, a 17 anni lascia Parigi con soli 30 dollari in tasca e s’imbarca per gli Stati Uniti. Dalle 30mila miglia percorse lungo il continente americano nasce il suo primo best seller: Un dollaro mille chilometri.
Ne seguiranno altri, fra cui Parigi brucia?, Alle cinque della sera, Gerusalemme! Gerusalemme!, Stanotte la libertà, Il quinto cavaliere, scritti a quattro mani con il collega e amico Larry Collins. Anche di viaggi ne farà ancora moltissimi. Per anni reporter del Paris Match viaggia, infatti, raccontandoli, sui fronti più caldi dell'attualità: attraversa la Russia in piena Guerra Fredda, a Napoli si presenta a Lucky Luciano, Ben Gurion gli racconta le settimane cruciali della nascita di Israele. Nel 1981 conosce Madre Teresa di Calcutta e da allora niente sarà più come prima. Fonda insieme alla moglie “Action pour les enfants des lépreux de Calcutta”, attraverso la quale ancora oggi sostiene progetti e azioni concrete per i più poveri fra i poveri. Scrive molti altri romanzi, fra cui La città della gioia, Più grandi dell'amore, Mille Soli, India mon amour, Mezzanotte e cinque a Bhopal, vero e proprio reportage della tragedia annunciata della più grande catastrofe industriale della storia, scaturita da una nube tossica fuoriuscita dalla fabbrica americana di pesticidi nell’antica città indiana di Bhopal. I suoi successi letterari, i cui diritti d’autore vengono utilizzati per finanziare la fondazione, sono stati premiati con il prestigioso “Humanitas Prize”, per gli alti valori morali che è stato in grado di comunicare. A febbraio 2012 è uscito il suo ultimo lavoro, Gli ultimi saranno i primi. La mia vita accanto ai dimenticati della Terra, scritto con Renzo Agasso.
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11413 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11407 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2570 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11416 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 505 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2928 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11409 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11411 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11408 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 279 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1062 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2758 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2276 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6391
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY