La danza come metodo per conoscere meglio se stessi

Barbara Pozzoni, Paolo Robaudi
23 gennaio 2012

Paola Banone, attraverso la danzaterapia, riporta alle emozioni e relazioni coloro che lei stessa chiama: gli “originariamente” abili. La danza vissuta come una terapia che porta alla guarigione dell’anima. Quale miglior occasione di sperimentare se stessi e le proprie capacità se non ad un Festival di Teatro di Strada ad Avignone? Dove il corpo diventa protagonista, anche quando non è perfetto.

CONOSCI IL PERSONAGGIO
Paola Banone
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7510 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7511 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1685 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7516 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3499 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6390 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7512 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7509 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7506 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 485
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY