Gian Luca Chiarello: i ricercatori italiani eccellenti anche nel fai da te

Sara Donati
27 luglio 2011

Il ricercatore racconta i presupposti dei suoi studi sulle fonti alternative che necessariamente dovranno essere rinnovabili, ecosostenibili e che nel tempo andranno  a sostituire fonti come carbone o petrolio. La ricerca vuole agilità mentale, una grande capacità di adattamento ma soprattutto impone il sapersi arrangiare. Una dote che i ricercatori italiani hanno dovuto, purtroppo, sviluppare al massimo grado. E che li rende ancor più gettonati dai grandi centri di ricerca internazionali

Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1731 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7111 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7109 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7108 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6178 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6687 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2656 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7110
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY