Gabriele Basilico: fotografare con lentezza

Sara Donati
13 Gennaio 2011

I suoi scatti sono sempre in bianco e nero. I soggetti che privilegia paesaggi industriali e  aree urbanee. Gabriele Basilico, fotografo di fama internazionale,  ci racconta della mostra Bord de Mer 1984-85, e di come sia riuscito a trovare la “lentezza dello sguardo” che gli consente di comprendere la realtà che lo circonda, e di regalarci fotografie intense e perfette. Due delle sequenze che compongono questa mostra sono tratte da incarichi internazionali. La serie Bord de mer realizzata sulle coste di Normandia, Picardia, e Nord-Pas de Calais. Le immagini di Porti di mare derivano invece da una ricerca personale realizzata negli anni ’80 sulle città portuali europee

CONOSCI IL PERSONAGGIO
Gabriele Basilico
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1715 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1713 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1711 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1716 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1938 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1714 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1937
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY