Wise Society : Fondazione EOS: l’inclusione sociale passa per la collaborazione e la co-progettazione
Video

Fondazione EOS: l’inclusione sociale passa per la collaborazione e la co-progettazione

di Paola Greco
9 Dicembre 2022

Francesca Magliulo, direttrice di Edison Orizzonte Sociale ci racconta la storia e gli obiettivi della fondazione, che punta a dar vita auna società efficiente e inclusiva

Per affrontare la transizione ecologica in modo efficace ed efficiente, si impone la necessità di una nuova economia plurale che passa attraverso la co-progettazione di strategie ed azioni, per produrre nuovi modelli di partnership. Ne abbiamo parlato con Francesca Magliulo, direttrice della Fondazione EOS – Edison Orizzonte Sociale, incontrata a Milano, alla 10° edizione del “Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale”.

Fondazione EOS: una nuova alba per una società più sana ed inclusiva

EOS è “una nuova alba”, come la divinità greca condannata ad amare in eterno gli esseri umani: una Fondazione nata dalla volontà di contribuire attivamente, lavorando con chi si impegna ogni giorno sul territorio, mettendo a disposizione della comunità tutto il background di una grande realtà come Edison, fatto di cultura aziendale e di competenze. Perché tutte le organizzazioni presenti su un territorio hanno il dovere di collaborare con spirito costruttivo come in una grande agorà, per dar vita ad una società efficiente e inclusiva.

Collaborazione e inclusione

Foto Fondazione Eos

Un aiuto concreto per le comunità in difficoltà

Eos si occupa di sostenere le persone più fragili, le comunità in difficoltà, con particolare attenzione agli adolescenti di queste comunità: l’impegno è quello di farli crescere in modo sano, in modo da avere rapporti proficui e fruttosi con gli adulti e con i pari, creando per loro nuovi “Orizzonti”.

La Fondazione è nata quasi per gemmazione dalla sostenibilità di Edison: ha quindi una visione a medio-lungo termine, interviene sull’innovazione dei processi e tende ad attivare reti territoriali. Un altro obiettivo importantissimo, che cammina di pari passo col primo, è quello di sostenere gli enti no-profit nella loro crescita, in una logica di mutuo apprendimento. Infatti Fondazione Eos collabora con le associazioni locali senza proporre progetti preconfezionati, ma mettendosi a disposizione, perseguendo la volontà di un cambiamento autentico e fattivo.

Di questo processo fanno parte anche le persone di Edison che vengono coinvolte in attività di volontariato per sensibilizzarli verso le tematiche di cui si occupa la Fondazione.

Intervista: Paola Greco
Riprese: Fabio Restelli

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 42 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1543 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6385 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 872 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 71949
Correlati in Wise