Wise Society : Cardiologia, italiani più longevi e robusti
ARTICOLI Vedi tutti >>

Cardiologia, italiani più longevi e robusti

In dieci o vent'anni l'età media potrebbe crescere di quarant'anni

Ilaria Lucchetti
29 Giugno 2012

foto di jcoterhals/flickrA dirlo sono i dati che stanno emergendo dal 1° congresso nazionale della Società Italiana di Cardiologia Geriatrica (SICGe), in corso a Verona.

Infatti dalle evidenze mediche l’età in cui si va incontro a problemi cardiaci si è spostata in là nel tempo. Quarant’anni fa il crinale anagrafico critico si aggirava intorno ai 55/60, adesso si arriva tranquillamente anche a spegnere 70 candeline senza essersi mai preoccupati di patologie del genere.

In pratica è come se il nostro cuore avesse guadagnato quindici anni nell’arco di pochi decenni.  E la spiegazione scientifica che i medici danno a questa svolta considerata clamorosa è da attribuire all’aumento della prevenzione e al miglioramento delle cure nel campo delle malattie cardiovascolari.

A questo punto, sostengono gli stessi sanitari, non è peregrino ipotizzare un allungamento ulteriore della vita media. Che potrebbe passare dagli attuali 80 alla soglia quasi fantascientifica dei 120 anni.

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21997 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32853 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33086 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12861 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY