Wise Society : Vacanze di Natale a casa con i bambini: tra condivisione e creatività
ARTICOLI Vedi tutti >>

Vacanze di Natale a casa con i bambini: tra condivisione e creatività

Le settimane delle festività natalizie sono un'occasione per ricaricarsi e trascorrere del tempo di qualità insieme ai propri figli. Dallo stop agli impegni frenetici ai lavori creativi, fino ai film classici delle feste, la parola d'ordine è stare insieme

Maria Enza Giannetto
23 Dicembre 2020

Sveglia tardi, giornate destrutturate, lunghe nottate. Le vacanze di Natale a casa con i bambini, si sa, sono un lungo periodo avvolto dalla magia dell’attesa, dalla voglia di stare insieme e anche dalla frenesia dei regali e delle cene.

Attese con ansia da mesi, in questo anno pandemico però, tra precauzioni, norme e mini lockdown che sconsigliano (e addirittura vietano) gli spostamenti, le vacanze natalizie a casa con i bambini e le bambine possono diventare davvero una sfida da gestire con creatività, pazienza e tanta, tanta inventiva. Per questo il consiglio è quello di approfittare di questi giorni casalinghi per dedicare del tempo di qualità ai propri figli, stimolando la loro fantasia e costruendo ricordi importanti per il loro futuro.
Ecco allora qualche consiglio su come organizzarsi per riscoprire il valore fondamentale di questo periodo e per trascorrere le vacanze al meglio e con un occhio sempre attento alla sostenibilità.

Vacanze di Natale, stop a sveglia e appuntamenti per i bambini

Vacanze di natale a casa con i bambini

Foto di Ирина Безмен da Pixabay

Il bello della vacanza, anche invernale, è non avere orari e impegni rigidi da rispettare.

Per questo, a Natale, e fino al rientro di gennaio è consigliabile staccare la sveglia e mettere da parte “l’agenda dei bambini”, a meno che non si tratti di programmare qualche attività da fare tutti insieme.

Spazio quindi all’ozio, al dolce far niente e al tempo destrutturato, che può davvero stimolare la fantasia oltre a permettere ai bambini di riconquistare il piacere della lentezza.

Attenzione, però: valorizzare la noia e l’ozio non significa abbandonare i bambini davanti a tablet e televisione ma piuttosto dar loro la possibilità di passare del tempo da soli, senza input esterni che non vengano esclusivamente dal proprio cervello e dai giochi o dal materiale che hanno intorno.

Film, filastrocche e libri a tema natalizio

Da Mary Poppins a Mamma ho perso l’aereo, passando per i più moderni Klaus, i segreti del Natale fino ai grandi classici Disney. A Natale il salotto di casa può trasformarsi in un cinema a tema natalizio con film da vedere insieme, per creare momenti di condivisione.

Parola d’ordine, in questo caso, è condivisione. Una buona idea può essere, infatti, istituire l’ora del film di Natale (magari dalle 17.00 in poi) per creare l’attesa di un film da vedere insieme. Di film natalizi ce ne sono davvero per tutti i gusti, wisesociety ve ne segnala alcuni.

  1. IL GRINCH (2000)
  2. DICKENS – L’UOMO CHE INVENTÒ IL NATALE (2017)
  3. ELF – UN ELFO DI NOME BUDDY (2003)
  4. JACK FROST (1998)
  5. BLIZZARD – LA RENNA DI BABBO NATALE (2003)
  6. CHE FINE HA FATTO SANTA CLAUSE? (2002)
  7. NOELLE (2019)
  8. ZAMPA E LA MAGIA DEL NATALE (2010)
  9. LO SCHIACCIANOCI  (2010)
  10. WILLY WONKA (1971)

Il tema Natalizio può essere il fil rouge di tutte le attività delle vacanze di Natale, quindi via libera a libri, canti e filastrocche da leggere insieme, con le letture ad alta voce, oppure da proporre ai bambini più grandi. Scorta di libri dunque, magari ripescati da vecchie librerie dei nonni, con tanto di riflessioni condivise e magari di ricordi. E a proposito di ricordi, il Natale può anche essere il titolo di un piccolo diario del Natale 2020, in cui bambine e bambini potranno appuntare tutto quello che faranno.

Lo spettacolo di Natale su Zoom o whatsapp

Dalle filastrocche a un vero e proprio spettacolo di Natale il passo è breve. Per la notte della vigilia o per il giorno di Natale, si può chiedere ai più piccoli, sempre che ne abbiano voglia, di preparare un loro spettacolino di Natale, che può contemplare canzoni, balli e breve recita. E per condividerla con amici e parenti si può pensare di organizzare una videoconferenza su zoom, su skype oppure di confezionare un breve video di auguri che porti un po’ di allegria a chi non ha potuto festeggiarlo insieme.

Vacanze di Natale coi bambini: lavoretti e creatività, via libera al riciclo

La creatività e la manualità sono i due punti fermi delle ore trascorse in casa quando i genitori sono più liberi dal lavoro e ci si può concentrare su lavoretti e creazioni originali. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, oltre ai classici colorare, disegnare e ritagliare, che comunque sarebbe carino proporre sempre a tema natalizio (alberi, pupazzi di neve, renne, Babbo Natale e befana), l’idea di costruire qualcosa insieme, magari riciclando, è sicuramente vincente.

Riciclo e riuso sono sempre un’ottima soluzione per far realizzare ai bambini dei piccoli capolavori e sentire di aver tutelato l’ambiente.

Si può realizzare un alberello di Natale formato mignon, magari a partire da ramoscelli trovati in giardino o al parco, oppure i più creativi possono avventurarsi nella realizzazione di una presepe originale con cartoncino oppure con sassolini, bastoncini di legno e foglie.

Lavoretti per bambini

Foto di Sigmund / Unsplash

E poi, ancora, armarsi di vecchie stoffe per cucire una bambola di pezza con tanto di bottoni come occhi o di cartone per qualche bigliettino d’auguri pop up; un pupazzo di neve o un babbo Natale realizzato con una bottiglia di plastica o con i rotoli di carta igienica. Il consiglio principale è recuperare colla, glitter, ritagli, stoffe, cordoncini e tutto quello che spesso resta abbandonato in vari cassetti di casa per creare una sorta di scatola della creatività da cui verranno fuori non solo i materiali ma anche qualche idea.

Addobbi natalizi, non sono mai abbastanza

Riciclo e recupero sono anche è un ottimo spunto per arricchire la casa di decorazioni e addobbi natalizi che, anche se la casa è già addobbata, possono essere un ottimo modo per coinvolgere ancora di più i bambini nei preparativi delle feste. Nei giorni delle vigilia e delle festività, infatti, i bambini possono essere coinvolti nella scelta del menu e nella realizzazione della tavola che, anche se si sarà in famiglia, con il proprio nucleo ristretto, può essere apparecchiata con gusto e arricchita con un centro tavola ideato proprio dai più piccoli.

Per trovare ispirazione, possono essere d’aiuto anche le tradizioni tipiche del Natale nel mondo. Dalle pigne alle foglie, passando per le candele, i bambini di sicuro sapranno come realizzare qualcosa di originale magari affiancato da un segnaposto a tema.

Attività da fare durante le vacanze di Natale: cucinare insieme, un grande classico delle festività

biscotti di natale

Foto Євгенія Височина / Unsplash

Un’altra attività da fare insieme ai bambini durante il periodo delle vacanze natalizie consiste nel cucinare insieme ai bambini.  Cucinare con i bambini, oltre a stimolarli a mangiare sempre qualcosa di nuovo, è un’attività divertente e stimolante.

Biscotti, omini di pan di zenzero, torte, brownie e budini. Ogni scusa è buona, a Natale, per stare con le mani in pasta che però non sia troppo complicata e, ovviamente, utilizzando solo prodotti di qualità, biologici e naturali.

Basta pensare a qualcosa di poco complicato come i biscottini al burro con le formine natalizie oppure i classici muffin da immergere nello zucchero a velo per una versione più natalizia e una torta natalizia da decorare con con tante formine a tema. E i biscotti, poi, possono persino diventare dei segnaposto per la tavola di Natale.

Giocare insieme e divertirsi

Ovviamente durante le vacanze di Natale il must deve essere il gioco e il divertimento. Giocare con i bambini, recuperando giochi tipici della tradizione, o inventandosi giochi di ruolo (magari legati al presepe, a Babbo Natale e alla befana), oppure usando i loro giocattoli (magari anche quelli appena trovati sotto l’Albero) è il regalo maggiore che i genitori possono fare ai propri bambini e a loro stessi.

Maria Enza Giannetto

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57668 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57671 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57669 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57663 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57670 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15263 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57667 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 579
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY