Wise Society : Un ricordo da indossare. Così la pelliccia della nonna torna attuale
ARTICOLI Vedi tutti >>

Un ricordo da indossare. Così la pelliccia della nonna torna attuale

La pelliccia della mamma o della nonna si trasforma in un capo alla moda. Un modo per non buttare i ricordi, ma trasformarli con creatività in un oggetto di valore anche affettivo. Da portare con sé tutti i giorni

di Giulia Cappelli
18 novembre 2009

Chic Dress, di Playingwithbrushes/flickr

 

Maria Paola PedettaStile ed etica si fondono nel marchio moda “Déjà Mis”,  nome francese che riassume però un’idea tutta italiana e, per la precisione, fiorentina.

Viene infatti proprio dalla città del giglio la stilista Maria Paola Pedetta che ha inventato questa linea con le due socie, Valeria Tomacelli, responsabile dell’ufficio commerciale, e la pellicciaia Sabrina Giangreco: nel loro atelier, trasformano vecchie pellicce, dimenticate dalle proprietarie negli angoli più dispersi dei guardaroba, in capi moderni e confortevoli. Tagliati sempre con gusto sartoriale e un’attenta ricerca di tessuti e accessori.

 

Com’è nata questa idea ?


Avevo orrore delle pellicce. Mia madre mi regalò una giacca da ballo in visone. Non pensai nemmeno per un istante di indossarlo, ma al tempo stesso mi dispiaceva disfarmene. Allora mi venne l’idea di rivisitarlo in chiave ” più mia”: lo rivestii interamente con un sari indiano dai colori accesi.

 

Dejamis3

Un modo quindi per non buttare via un ricordo e avere un capo bello da indossare?


Certo. Si tratta di dare continuità a quel legame affettivo che questi abiti, il più delle volte ereditati, portano con sé. Esiste anche un altro elemento molto importante: il viaggio. Spesso ci sono signore che tornano dai loro viaggi con tessuti preziosi o particolari e mi chiedono di utilizzarli. In questo caso la valenza è doppia: al ricordo della persona da cui si è ereditato il capo, si aggiunge anche quello di un altro momento speciale, quello del viaggio.

 

Di solito come viene realizzato?


Per avere il capo finito serve all’incirca un mese dove collaboriamo con il cliente affinché il prodotto corrisponda ai desideri di entrambi. Il primo passo è scegliere modello e tessuti. Poi, una volta studiata la struttura della pelliccia che va sempre rispettata, imbastiamo un primo modello, con una primo prova dopo due settimane, e infine procediamo alla realizzazione.

Dejamis1

 

Come avviene la distribuzione?


Si tratta di un prodotto particolare con un altrettanto singolare sistema commerciale che, senza sponsor e senza finanziatori, gode soprattutto del passaparola delle clienti soddisfatte. Avendo infatti come base di vendita il laboratorio di Firenze, e realizzando temporary shop nelle città di Milano, Parma, Torino e Roma, Déjà Mis si rivolge a un’informata clientela femminile capace di apprezzare il prodotto ma soprattutto i valori che esprime.

 

E i costi?


Sono quelli di una normale rimessa a modello: per un cappotto 1500 euro circa, un gilet 500 euro circa.

 

 

Déjà Mis: via G. Paisiello, 3/A/B Firenze , cell. 335.77.47.419.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 902 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 903 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 900 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 901 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 904
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY