Wise Society : Storia di un successo universale nato da un semplice sorriso
ARTICOLI Vedi tutti >>

Storia di un successo universale nato da un semplice sorriso

Dagli sms a alle email, il nuovo linguaggio digitale non potrebbe più fare a meno degli smiley. Soprattutto di quello più importante, positivo e utilizzato

Graziella Turiello
23 Gennaio 2012

France SoirLa forza straordinaria di un sorriso, tradotta in un logo, un’immagine che compie 40 anni. Nel 1972 nessuno avrebbe mai scommesso nulla sul successo di un cerchio giallo con pochi tratti, tali da renderlo una faccina che trasmette allegria. Il brillante giornalista Franklin Loufrani, che l’ha inventato, vi ha creduto così ciecamente da affiancarlo agli articoli nelle pagine del suo  France Soir ogniqualvolta apparivano buone notizie, come una colorata guida ai lettori nella scelta di quello che dovevano leggere. È nato così un simbolo mondiale di positività e fratellanza, lo stesso messaggio identico in tutte le nazioni, senza distinzione di razza o di lingua. Negli anni ’80 e ’90 se ne sono impossessati addirittura alcuni filoni musicali che, al grido di “Peace and Love”, avrebbero voluto cancellare le mostruosità del mondo.Nel corso degli anni poi il logo è diventato una delle immagini grafiche più note nel globo e ha ispirato artisti di ogni genere: dai registi ai designer fino agli stilisti.

L’arrivo dell’era digitale trasforma il simbolo in un nuovo linguaggio: le emoticon. Complice Nicholas, figlio dell’ideatore, le usatissime “faccine”, che rimbalzano su tutti i supporti tecnologi a chiosa di messaggi, lettere e commenti, rappresentano l’evoluzione dell’icona Smiley. Da quel primo volto tondo e sorridente ne sono nati molti altri e oggi sono oltre 2000: sorridono, piangono, applaudono, si stupiscono, insomma sono l’immagine grafica di linguaggio emozionale universale. Oggi a 40 anni dalla nascita, Smiley è presente nel mondo attraverso partnership e licenze a raffigurare innanzitutto una filosofia di vita e di pensiero: incoraggiare il potere del sorriso e, allo stesso tempo, divulgare come un sorriso può cambiare la propria vita e migliorare quella delle persone attorno a noi.

I festeggiamenti per i 40 anni della faccina-icona si concretizzano anche in una nuova fase della Company, dalla collaborazione con grandi e piccole aziende, è stato aperto a Londra il primo concept store, in uno dei quartieri più giovani e in evoluzione della Swinging London: Shoredicth. Ma non si tratta solo di business: l’impegno si traduce in attività sociali e charity. Il dieci percento delle vendite viene gestito dalla Smiley World Association, costituita nel 2005, per aiutare popolazioni indigenti, creando infrastrutture sanitarie e scolastiche nei paesi del sud del mondo. Tutto ciò per rendere il mondo un happy place e mettere in contatto le persone con un messaggio universale di positività.

Crowd Stadium

 

Detect language » Italian
© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1233 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8712 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8709 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 940 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8710 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8711 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 4870 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1220
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY