Wise Society : Smeraldo di Milano, dal 1 luglio al posto del teatro arriva Eataly
SPECIALE : Cibo biologico
ARTICOLI Vedi tutti >>

Smeraldo di Milano, dal 1 luglio al posto del teatro arriva Eataly

L'area del maxiparcheggio antistante ha provocato milioni di danni e si è protratto molto. La beffa è che il cantiere potrebbe venire smantellato qualche settimana dopo il cambio

Ilaria Lucchetti
29 giugno 2012

foto di soundofmind/flickrUna Notte Bianca è il modo scelto dal teatro Smeraldo per dire “addio”, o meglio, “arrivederci” ai milanesi.

Lo spazio storico nel centro cittadino, alle spalle di Brera e affacciato su corso Como, si è dovuto arrendere alle difficoltà economiche e cedere il passo a Eataly, celebre brand del cibo italiano, buono e naturale che vi subentrerà.

Qualche giorno addietro, nel sito Facebook del teatro, il patron Gianmario Longoni scriveva: «Ancora con la giacca del vero Smeraldo vorrei invitarvi tutti alla lunga Notte Bianca tra la mezzanotte e l’alba del 1 luglio». A chi parteciperà alla serata verrà regalato un pezzo di sipario che servirà come biglietto per assistere alla “prima” nel momento in cui lo Smeraldo riaprirà i battenti in un luogo diverso dall’attuale. Di cui si sa ancora poco. C’è chi parla di un eventuale trasloco agli Arcimboldi e chi guarda più verso l’area Garibaldi-Repubblica. Staremo a vedere.

Quel che è certo per ora è che dalla mattina del 1 luglio chi varcherà la soglia di piazza XXV aprile troverà un banchetto apparecchiato da Eataly che offrirà la prima colazione inaugurale ai presenti.

Un passaggio del testimone senza polemiche o code rabbiose. Oscar Farinetti, fondatore della catena enogastronomica, ha provato ad aspettare fino all’ultimo, pronto a farsi da parte se Longoni avesse trovato una soluzione. Ma le cose sono andate diversamente.

Di sicuro servirà un po’ di tempo per abituarsi, ma quello che è stato uno dei templi meneghini dello spettacolo da palcoscenico ormai è a tutti gli effetti un punto di riferimento dell’alimentazione di qualità. Qui si potrà pranzare in numerosi ristoranti, frequentare dei laboratori per la didattica e acquistare anche cibo biologico.

Ma i legami con il passato non saranno troncati di netto. Infatti il palco per ospitare concerti e show resterà. Insomma, futuro sì, ma con un pezzo di cuore nel passato.

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 358 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6537 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 571 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14125 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1418 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14124
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY