Wise Society : Diritto al cibo: sabato e domenica nelle piazze italiane con il Focsiv
ARTICOLI Vedi tutti >>

Diritto al cibo: sabato e domenica nelle piazze italiane con il Focsiv

Torna in tutta Italia, nel week-end, la campagna "Abbiamo riso per una cosa seria" promossa dai Volontari nel mondo. Con un'offerta libera per un chilo di riso Thai certificato Fairtrade si contribuisce a molti progetti di sviluppo in Asia, Africa e America Latina. Perchè in tempi di crisi, la solidarietà è l'unica "spesa" da non tagliare

Laura Campo
3 marzo 2013

Bambini all'ora del pranzo a Nkuba Chi pensa che un semplice pacco di riso abbia poco valore sbaglia. E per averne la prova basta fare un salto nelle piazze di tante città italiane sabato 4 e domenica 5 maggio, dove i volontari del Focsiv  rilanciano anche quest’anno l’iniziativa “Abbiamo Riso per una cosa seria” con la partecipazione dell’attore romano Antonello Fassari, testimonial della campagna di comunicazione e impegnato in veste di regista e protagonista nello spot della campagna.

Promossa dalla federazione e dai suoi organismi, l’iniziativa consiste nell’offerta al pubblico di pacchi di riso di qualità Thai (da un 1 kg) certificato Fairtrade, in cambio di un’offerta libera con la quale sarà possibile dare il proprio contributo per 26 progetti di diritto al cibo realizzati in Africa, Asia e America Latina. Così, con un semplice gesto di “spesa consapevole” si potrà, ad esempio, promuovere l’emancipazione femminile in Tanzania o sostenere una piccola comunità di orfani in Kenya.

Non solo. Accettando di acquistare il riso del commercio equo e solidale distribuito da Focsiv si sostiene anche la produzione biologica della cooperativa thailandese Sarapi-Chok Chai che lo produce, contribuendo a migliorare le condizioni di vita dei 270 gruppi di piccoli produttori che ne fanno parte e delle loro famiglie. La certificazione Fairtrade del commercio equosolidale infatti assicura il pagamento di un prezzo giusto ai produttori della cooperativa e un margine di guadagno aggiuntivo da investire in progetti di sviluppo della comunità.

Un’occasione, quella di sabato e domenica prossimi, anche per conoscere meglio la più grande Federazione di Organismi di Volontariato Internazionale di ispirazione cristiana presente in Italia.

Impegnata dal 1972 nella promozione di una cultura della mondialità e nella cooperazione con le popolazioni dei Sud del mondo, contribuisce alla lotta contro ogni forma di povertà e di esclusione, all’affermazione della dignità della persona e alla tutela dei diritti umani e alla crescita delle comunità e delle istituzioni locali. Oggi fanno parte della Federazione ben 62 Organizzazioniche contano oltre 7mila soci e più di 60mila persone tra aderenti e sostenitori.

Parallelamente all’impegno nel Sud del mondo, Focsiv promuove in Italia campagne di sensibilizzazione e di educazione allo sviluppo e compie un intenso lavoro di lobbying istituzionale per promuovere la giustizia sociale a favore di tutti gli uomini e le donne del pianeta.

L'orto del giardino scolastico del istituto Weza di Nyangezi,  Repubblica Democratica del Congo

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7912 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2815 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7701 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20653 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20652 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1384 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13162
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY