Wise Society : Italia che cambia, progetto per una società più equa e sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Italia che cambia, progetto per una società più equa e sostenibile

L'associazione, nata da un'idea del giornalista Daniel Tarozzi, mappa le realtà virtuose che contribuiscono alla costruzione di un nuovo paradigma culturale in nome della sostenibilità umana, ambientale, economica e sociale

Maria Enza Giannetto / Nabu
1 novembre 2018

 “C’è un’Italia che cambia, anzi che è già cambiata e silenziosamente sta costruendo un nuovo paradigma culturale e un nuovo modo di vivere e agire”. È questa l’Italia raccontata nel progetto Italia che cambia, nato da un’idea del giornalista Daniel Tarozzi, che vuole raccontare, mappare e mettere in rete quel pezzo di Paese che di fronte a un problema si attiva per cambiare concretamente le cose senza delegare o aspettare che qualcuno lo faccia al suo posto.
«Nel settembre 2012 – racconta  il giornalista Daniel Tarozzi – dopo anni di lavoro in redazione, ho deciso di fare quello che ogni giornalista dovrebbe poter fare, ovvero andare a vedere dal vivo le storie e raccontarle. Sono partito con un vecchio camper per un viaggio attraverso le venti regioni italiane alla ricerca di esperienze di vita diversa, di cambiamento, di imprenditoria etica e sostenibile, di politica virtuosa, di riduzione dei consumi, di autoproduzione, di ritorno alla campagna, di riscoperta del senso della vita, di genitorialità consapevole, di condivisione».
Su quel camper campeggiava la scritta “Viaggio nell’Italia che Cambia, per incontrare e conoscere chi si è assunto la responsabilità della propria vita senza aspettare che qualcuno lo faccia al suo posto”.

italia che cambia, tarozzi, società sostenibile

«La visione e i valori che hanno dato vita al progetto Italia che Cambia – spiega Daniele Tarozzi – sono racchiusi nei “Sette Sentieri” alla base della selezione delle realtà presenti nella mappa e delle notizie proposte ogni giorno. Sette sentieri di transizione verso una società più equa, giusta e sostenibile»

«All’inizio – racconta il giornalista – , pensavo che sarebbe stato difficile trovare esperienze concrete di cambiamento positivo. In realtà, in ogni regione, la difficoltà fu scegliere quali raccontare. In 7 mesi e 7  giorni,  ho incontrato 450 realtà. Da quell’esperienza è nato il mio libro (Io faccio così, Chiarelettere 2013) e a seguire un documentario, uno spettacolo teatrale, ma soprattutto la consapevolezza di quanto il nostro Paese fosse migliore rispetto all’immagine restituita quotidianamente dai media».

 

Italia che Cambia oggi è un’associazione di promozione sociale e una testata giornalistica registrata. Ad oggi, il progetto Italia che cambia ha mappato più di 2000 progetti e pubblicato circa 500 videointerviste. A Tarozzi si sono uniti Andrea Degl’Innocenti (autore del libro “Islanda chiama Italia”, Ludica e Arianna Editrice 2013), Luca Asperius, Alessandra Profilio, Paolo Cignini, Francesco Bevilacqua, Pierluigi Paoletti ed Elisabetta De Biase.

L’Italia che cambia è, però, anche una mappa. «Molti – spiega Tarozzi – lamentavano la mancanza di proposte concrete da attuare nella propria quotidianità e la necessità di mettersi insieme a livello locale e a livello tematico». Così, grazie anche all’ingresso di nuovi soci e collaboratori come Daniela Bartolini, Filippo Bozotti, Annalisa Jannone, Giulia Rosoni, Davide Scalisi, Roberto Vietti e a partner come, Co2 – Crisis Opportunity Onlus sono nate le “Visioni 2040”, la campagna degli e delle Agenti del Cambiamento, i portali territoriali.

«La visione e i valori che hanno dato vita al progetto Italia che Cambia – conclude Tarozzi – sono racchiusi nei “Sette Sentieri” alla base della selezione delle realtà presenti nella mappa e delle notizie proposte ogni giorno. Sette sentieri di transizione verso una società più equa, giusta e sostenibile. I vari punti, che ci sono stati segnalati dalle realtà incontrate, li abbiamo voluti scrivere, raggruppandoli e organizzandoli per rendere espliciti gli obiettivi e gli ideali che ci muovono e che stanno alla base del nostro progetto. Inoltre grazie a un lavoro che nel 2015 ha coinvolto oltre 100 ambasciatori e ambasciatrici abbiamo scritto 17 documenti di visione/azione per cambiare l’Italia e li abbiamo chiamati Visioni 2040. Questi vanno a integrare, approfondendoli, gli elementi che emergono dai Sette Sentieri». Nel marzo 2018 è uscito il libro E ora si cambia, che raccoglie i documenti riassunti ed aggiornati, a cura di Andrea Degl’Innocenti e Daniel Tarozzi.

vita Visioni 2040 viaggio sostenibilità sette sentieri politia virtuosa obiettivo mappatura lItalia che cambia Io faccio così imprenditoria etica Daniel Tarozzi consapevolezza cambiamento autoproduzione

Foto: Daniel Tarozzi

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11456 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2404 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 783 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30776 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30778 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30783 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30777 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23537 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30780 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30779 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30781 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2173 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1337 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30782 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1347
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY