Wise Society : I 5 Paesi anti-crisi, dove si può vivere con poche centinaia di euro al mese
ARTICOLI Vedi tutti >>

I 5 Paesi anti-crisi, dove si può vivere con poche centinaia di euro al mese

Se l'avvicinarsi dell'anno nuovo vi porta a desiderare una svolta definitiva, questi suggerimenti potrebbero fare al caso vostro

Ilaria Lucchetti
17 Dicembre 2012

foto di Manogr/flickrLa “stretta” economica che ha colpito l’Italia non lascia scampo? Una soluzione ci sarebbe. Almeno stando a quanto sostiene il portale Opentravel che ha stilato una cinquina di destinazioni dove è possibile vivere con poco, qualche centinaio di euro al mese appena.

Vediamo allora quali sono le mete papabili per chi volesse lasciare tutto e ricominciare daccapo:

Thailandia. Qui con circa 350 euro al mese si può: trovare un alloggio a prezzi più che modici (21 euro al mese) intorno a Chiang Mai, al nord, o intorno ai 60 euro vicino alla costa. I prezzi bassi del cibo venduto in strada (meno di un euro per pollo con riso o noodles) permettono di mangiare con circa 150 euro al mese e conservare il resto per varie ed eventuali;

– Cambogia. Dati i trascorsi del Paese nel sud-est asiatico, di certo non è la prima opzione a cui si potrebbe pensare, ma il costo della vita è perfino inferiore che in Thailandia. E con 350 euro al mese si può vivere nella capitale Phnom Penh. Che sta diventando sempre più popolare presso gli stranieri. I prezzi delle case, infatti, stanno aumentando ma restano comunque intorno ai 150 euro al mese e con i restanti 200 euro si possono acquistare cibo e quanto altro necessario. Da sapere che il costo della vita in Vietnam e Laos è simile a quello della Cambogia;

– Filippine: la capitale Manila è cara ma nella provincia di Cebu, una delle più avanzate, (spiagge, campi da golf e centri commerciali) si può affittare un appartamento per circa 100 euro al mese. Il cibo ha prezzi contenuti e con 150 euro al mese si coprono tutte le spese, inclusi alcol e tabacco. Inoltre le Filippine offrono un visto speciale per i pensionati che si può ottenere dai 35 anni in su, con un deposito di 50 mila dollari in una banca locale. Sopra ai 50 anni invece serve un deposito di 10 mila dollari ed è necessario dimostrare di avere una pensione di 800 dollari al mese per i single e di mille dollari al mese per coppia.

– Costa Rica: è economica e vanta 12 zone climatiche diverse per accontentare i gusti più disparati, anche se il clima prevalente è tropicale. Pure qui, a San José, i prezzi sono bassi. Si può “campare” con 425 euro al mese se si divide casa con altri e, ovviamente, il costo di un affitto diminuisce allontanandosi dalla capitale: a circa 75 chilometri si possono trovare abitazioni (dimensioni medio-piccole) a meno di 200 euro al mese. Molto modeste anche le richieste dei ristoranti, dove in media si mangia con meno di 4 euro, e dei negozi di alimentari;

– Belize: un paradiso “cheap”. È considerato una delle nazioni più belle del Centro America, con spiagge esotiche e un clima sub-tropicale. Ideale anche per chi ama fare immersioni, grazie a uno degli ecosistemi marini più affascinanti al mondo. Quanto ai costi, per una sistemazione di grandi dimensioni a Cayo, ad un’ora di macchina da Belize City, si pagano circa 210 euro al mese.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6597 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6594 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8085
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY