Wise Society : Arriva “Wikispesa”, l’enciclopedia online degli sprechi italiani
ARTICOLI Vedi tutti >>

Arriva “Wikispesa”, l’enciclopedia online degli sprechi italiani

È divisa tra nord, centro e sud. E in regioni, province, comuni

Ilaria Lucchetti
11 Dicembre 2012

logo WikiSpesaCome la più nota sorella maggiore con suffisso in “pedia”, anche Wikispesa sarà realizzata grazie al contributo di tutti gli utenti con l’obiettivo di denunciare gli sprechi pubblici italiani. Un lavoro mica da poco, quindi. Ma da qualche parte bisogna pur iniziare.

Infatti nell’homepage del sito WikiSpesa Costo dello Stato ,realizzato dall’istituto Bruno Leoni, appaiono già le prime segnalazioni. Come la vicenda dell’aeroporto di Comiso (Ragusa) che non è ancora aperto a 5 anni dall’inaugurazione. Oppure l’annosa questione del costo – volendo, riducibile – dei nostri parlamentari per i quali ci sobbarchiamo una spesa annua pro capite di oltre 26 euro contro i 13 dei francesi e i 10 degli inglesi (dati 2009).

Queste sono soltanto alcune delle notizie presenti al momento. Ma c’è da giurare che si moltiplicheranno nel giro di poco e inonderanno a pioggia il portale. Perché di soldi buttati, di opere faraoniche pagate e mai entrate in funzione, purtroppo nel nostro Paese ce ne sono tanti. E un occhio in più a monitorarli dovrebbe essere utile.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6160 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6841 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15615
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY