EVENTO Vedi tutti gli eventi >>

Klimahouse 2019

iCal Import
Inizio:
23 Gennaio 2019
Fine:
25 Gennaio 2019
Sito:
www.fierabolzano.it/klimahouse
Locale:
Fiera Bolzano
Indirizzo:
Bolzano

Klimahouse 2019 concentra i riflettori del Congresso Internazionale – promosso come sempre in collaborazione con l’Agenzia CasaClima – sul significato di “smart” nel comparto delle costruzioni: dai materiali all’edificio, fino alla pianificazione della città. Una tre giorni all’insegna del confronto e della riflessione, con esperti del calibro di Thomas Rau, Gideon Maasland di MVRDV e Amanda Sturgeon.

Klimahouse 2018

Klimahouse 2018 – Foto ufficio stampa Klimahouse

Il 23 gennaio il focus sarà sul termine smart applicato alla città. In collaborazione con l’Academia Europea di Bolzano (EURAC) si partirà con un primo convegno dedicato alle smart cities: è quasi arrivato al traguardo il progetto europeo Sinfonia, che coinvolge Bolzano e la città austriaca di Innsbruck in Austria e che vede come partner l’Agenzia CasaClima.

Il 24 gennaio sarà dedicato alle caratteristiche che deve avere un materiale per potersi definire “smart”: deve contribuire all’efficienza energetica delle costruzioni, avere un’impronta ambientale sostenibile, partecipare e aumentare il comfort interno e garantire un buon rapporto tra costi e benefici. Protagonista della giornata sarà il fondatore di Turntoo e Rau Architects, due delle prime aziende dedicate all’economia circolare in Olanda: l’architetto visionario e innovatore Thomas Rau introdurrà il convegno. Interverrà, a seguire, Amanda Sturgeon, fondatrice e forza trainante del Biophilic Design, impegnata in progetti volti a creare una relazione armonica tra persone e natura. Seguirà una tavola rotonda del Direttore dell’Agenzia CasaClima, Ulrich Santa.

Il 25 gennaio sarà, infine, dedicato all’architettura d’avanguardia. Aprirà il convegno Gideon Maasland dello studio olandese MVRDV, uno dei progettisti responsabili dell’Amsterdam Valley, un bosco verticale rivoluzionario dal punto di vista urbanistico, sociale, urbanistico e ambientale. Un quartiere del futuro, a uso misto, che promette di diventare un vero esempio di sostenibilità in Europa. Toccherà poi ad Anton Falkeis, fondatore degli omonimi studio di architettura e innovation lab, professore universitario in vari paesi e tra i più acclamati visionari di una nuova forma di intendere la professione del progettista. Chiude la giornata una tavola rotonda con il presidente di Enea, Federico Testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *