Wise Society : Premio PNI 2021 per le start-up del futuro
ARTICOLI Vedi tutti >>

Premio PNI 2021 per le start-up del futuro

Lucia Fino
22 Novembre 2021

Due giorni di sfide fra le start up più innovative con il Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI) che arriva per la prima volta nel Lazio il 30 novembre e il 3 dicembre. I migliori progetti che nascono dalla ricerca universitaria riceveranno un riconoscimento di altissimo livello e si presenteranno agli esperti del settore e al pubblico. Idee nuove, con grandi potenzialità, che trovano in questa iniziativa l’opportunità di diventare delle realtà concrete. Un convegno e una premiazione da seguire per dare uno sguardo al futuro che verrà e che sarà più sostenibile, giovane e digitale.

Premio PNI 2021

Foto PNICube

PNI 2021: dove e quando seguire il Premio Nazionale per l’Innovazione

Nei due giorni del PNI 2021 si alterneranno sul palco molti esperti. Gli incontri saranno aperti al pubblico che potrà partecipare agli appuntamenti dal vivo e da casa. Il premio si svolgerà infatti in modalità mista: il 30 novembre, dalle 10 alle 17:30, sarà online mentre venerdì 3 dicembre, dalle 09:30 alle 13:30, si svolgerà in presenza presso l’Ateneo di “Tor Vergata” e in streaming, con la sfida finale e la cerimonia di premiazione. Entrambe le giornate si possono seguire attraverso la piattaforma unitorvergata-pni2021.ibrida.io.

Un network virtuoso

Parlare di idee di impresa ”hi-tech” è importante soprattutto in questo momento cruciale per il nostro Paese: i fondi europei del PNRR presto consentiranno di dare un’impronta diversa, green e giovane, alla nostra economia. Le start up che partecipano al premio sono state pensate nelle Università di tutt’Italia. PNICube, infatti, è l’Associazione italiana degli incubatori universitari e delle business plan competition regionali, le “StartCup” e oggi conta 51 associati tra Università e incubatori accademici, 15 StartCup in 16 regioni fra cui la Puglia, la Sardegna, l’Emilia Romagna e il Lazio dove presto nascerà anche uno speciale hub di formazione, nella zona della stazione Termini.

Lo sbocco naturale dei progetti accademici è diventare delle realtà d’impresa e il premio è anche un modo di mettere in contatto aziende e ricerca in un network virtuoso che negli scorsi anni ha già dato molti risultati.

Economia in divenire

Il quadro economico in cui le start up si inseriscono oggi è cambiato con la pandemia ma non sempre in negativo: grazie ai fondi europei e ai piani governativi per la transizione ecologica e digitale si aprono nuove prospettive. In particolare le start up potranno inserirsi in campi importanti come il riciclo idrico, quindi nell’uso sostenibile dell’acqua, nei servizi ambientali, nello sviluppo dell’energia verde e più in generale potranno diventare uno strumento di un’economia circolare più moderna e in divenire, che non vuol dire solo riciclo ma risparmio e rigenerazione delle risorse.
I premi

PNI 2021: i premi

Durante il PNI 2021 saranno assegnati 4 premi da 25.000 euro ciascuno, in 4 diverse aree: IREN Cleantech&Energy, ICT, Industrial e Life Sciences-MEDTech, a cui si aggiungerà poi il vincitore assoluto. Proprio il settore Life Sciences-MEDTech è fra più interessanti perché il settore delle medicina e dei servizi, anche digitali e telematici, alla persona è stato uno di quelli che maggiormente si sono sviluppati in questi ultimi mesi, con il crescere dell’attenzione alla salute e alla prevenzione.

I finalisti, che provengono dalle start up regionali, sono oltre 60: a uno andrà il titolo di vincitore assoluto che garantirà all’istituzione accademica da cui proviene la Coppa Campioni PNI. Il montepremi complessivo però è molto più alto e arriva a 1.5 milioni di euro fra circa 500.000 euro in denaro e 1 milione in servizi, offerti dagli Atenei e dagli incubatori soci di PNICube lungo tutto il percorso che dalle competition regionali ha portato alla sfida finale.

PNI Expo

Foto PNICube

PNI 2021: l’area expo virtuale

Al PNI 2021 non manca neanche un’area expo virtuale in cui le aziende e gli “open innovator” sia nazionali che internazionali potranno accedere agli stand dei migliori progetti d’impresa innovativa e dove si terranno dei “Business Match” in cui gli investitori incontreranno i team delle start up.

L’attenzione al sociale e ai giovani

Le start-up innovative sono la base per costruire un futuro migliore per tutti e tutte. Ecco perché quest’anno si è affermato ancora di più il proposito di premiare i giovani e il sociale. Nascono così i premi speciali: quello per la Migliore startup innovativa sociale, promosso dall’Ateneo di Roma “Tor Vergata” in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center, e per la Migliore startup innovativa giovani, in collaborazione con Gruppo Giovani Imprenditori Unindustria. Saranno poi assegnati il Premio LIFTT Innovation Contest, il Premio Mito Technology “PoC of the Year di Progress Tech Transfer” e il Premio Unicredit Start Lab. Giovani e donne, d’altra parte sono già protagonisti delle imprese nate dalle start up, con una presenza in crescita costante, anche se ancora tutta da migliorare e ampliare.

Il programma completo del Premio si può scaricare dal sito www.pnicube.it

Lucia Fino

© Riproduzione riservata
TOPICS:
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2303
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY