Wise Society : Loop, l’e-commerce con vuoto a rendere contro gli imballaggi
ARTICOLI Vedi tutti >>

Loop, l’e-commerce con vuoto a rendere contro gli imballaggi

Sviluppata da TerraCycle, la piattaforma circolare di commercio online si propone di eliminare il concetto di rifiuto da confezione attraverso il riuso e la vendita di prodotti in contenitori riutilizzabili e ricaricabili

Maria Enza Giannetto
2 dicembre 2019

Abbandonare gli imballaggi usa e getta per tornare a una formula che ricorda quella del vuoto a rendere. C’è questa filosofia alla base di Loop, la piattaforma circolare di commercio online sviluppata dal leader internazionale del riciclaggio TerraCycle che si propone di eliminare il concetto di rifiuto da imballaggio e di migliorare l’esperienza d’uso dei prodotti e la comodità del fare acquisti.

Il sistema, al momento convalidato e ottimizzato attraverso esperimenti di apprendimento reale sul mercato a New York e a Parigi, conta sulla “riconsiderazione” degli imballaggi da parte dei grandi marchi che da qualche tempo stanno lanciando nuove versioni dei propri prodotti in confezioni riutilizzabili e ricaricabili.

loop, ecommerce, imballaggi, scatole

La piattaforma Loop è la prima soluzione circolare globale di shopping che mira a migliorare le prestazioni ambientali e il livello di comodità rispetto alle attuali soluzioni di e-commerce attraverso imballaggi che vengono raccolti, ripuliti, ricaricati e riutilizzati, @loopstoreUS/Facebook

In questo contesto, l’innovativa piattaforma Loop appare come la prima soluzione circolare globale di shopping e di confezionamento nel suo genere che mira a migliorare le prestazioni ambientali e il livello di comodità rispetto alle attuali soluzioni di e-commerce attraverso imballaggi che vengono raccolti, ripuliti, ricaricati e riutilizzati. Non solo: Loop offre anche l’opzione di raccogliere i prodotti usati dall’abitazione dei consumatori per un ulteriore riciclo o riutilizzo.
Tra le grandi multinazionali, la prima società produttrice ad affiancarsi alla piattaforma è stata P&G con ben undici marchi. Si sono poi aggiunti  Nestle, PepsiCo, Unilever, The Body Shop, Coca-Cola European Partners, Mondelēz International, Danone.

Ma come funziona, di fatto, Loop? Come un qualunque altro servizio di e-commerce, compreso il ritiro del vuoto a rendere. In pratica, i consumatori visitano il sito web di Loop o i siti dei rivenditori convenzionati con Loop e acquistano i prodotti nella versione riprogettata per eliminare i rifiuti da imballaggio. I prodotti arrivano a casa degli acquirenti in una moderna borsa per spedizioni progettata esclusivamente per Loop che elimina la necessità di materiali per spedizione monouso come scatole di cartone. Al momento della riconsegna della confezioni, non occorre lavare e smaltire ma, una volta esaurito il prodotto, il consumatore mette la confezione in una delle sue Loop Totes che Loop raccoglie direttamente dall’abitazione. Gli scienziati di Loop ha sviluppato tecnologie di pulizia che consentono di riutilizzare ogni confezione in modo sicuro. Loop sostituisce subito i prodotti secondo la necessità e riconsegna al consumatore le borse per spedizione ricaricate.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32626 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7501 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1532 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32625 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 21134 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32628 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32629 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32627 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1025 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7960 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26852
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY