Wise Society : Le buone pratiche della ristorazione “green”
SPECIALE : Cibo biologico
WISE BLOG Vedi tutti >>

Le buone pratiche della ristorazione “green”

Anche i ristoratori si stanno convertendo ad abitudini eco-sostenibili, sia riguardo alle materie prime usate che alla conduzione dei locali

Ilaria Lucchetti
14 Marzo 2012

Foto di mag3737/flickrChe si tratti di locali esclusivi del centro o di vecchie osterie di quartiere, le eco-pratiche si vanno estendendo anche ai ristoranti.

Dal risparmio di acqua a quello energetico, dal cibo rigorosamente a chilometro zero alla raccolta differenziata e allo smaltimento degli oli esausti, sono tanti gli interventi che vengono fatti quotidianamente per garantire un futuro più pulito al pianeta.

In Trentino Alto-Adige e in Lombardia gli esercenti più sensibili a queste tematiche hanno già trovato modo di vedere riconosciuto il proprio impegno, attraverso marchi di sostenibilità ed etichette ecologiche.

Adesso c’è da sperare che l’esempio offerto dai pionieri venga seguito diffusamente.

Di cosa parla questo articolo?
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 358 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1798 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1523 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY
Hai già votato, attendi un giorno per esprimere nuovamente il tuo parere