Wise Society : L’arte dona nuovi colori alle favelas di San Paolo
WISE BLOG Vedi tutti >>

L’arte dona nuovi colori alle favelas di San Paolo

Francesca Tozzi
2 Marzo 2012

Di Fernando Stankuns/flickrLe favelas brasiliane sono la faccia oscura del Brasile. Alla forza e alla gioia di un popolo ricco di storia e cultura, che ama la vita nonostante tutto, si contrappone la tristezza grigia di queste aree povere e degradate. Ma non è detto che debba essere sempre così. A volte bastano piccole cose a cambiare il volto di un quartiere e a tonificarne lo spirito. È successo a San Paolo del Brasile dove un gruppo di artisti ha trasformato un quartiere povero in una grande area espositiva con l’aiuto della gente del posto.

Il Corriere della Sera ha dedicato all’iniziativa un bel articolo che ne descrive i colori e l’effetto. «Amor» è scritto a caratteri cubitali sulla grossa parete ridipinta di giallo intenso; «Doçura» sui muri colorati di rosso e «Beleza» su quelli blu. Le parole in lingua portoghese per amore, dolcezza e bellezza abbelliscono attualmente uno dei quartieri socialmente svantaggiati più grandi della megalopoli di São Paulo. Sono parte di un progetto artistico chiamato Participative Urban Art, progetto che non solo ha conquistato gli abitanti della megalopoli, ma ha entusiasmato pure la blogosfera. Il concetto è molto semplice. Con «Luz nas Vielas», letteralmente «La luce nei vicoli», il collettivo artistico di Madrid «Boa Mistura» ha ricolorato le stradine tortuose della favela Vila Brasilândia.

Grazie all’aiuto dei residenti e dei bambini i cinque artisti spagnoli hanno tinteggiato i muri, le porte e le finestre delle vielas e delle becos, le stradine strette e i vicoli, caratteristici dello slum. «Bellezza», «orgoglio», «dolcezza», «fermezza» e «amore» sono i cinque concetti scritti in bianco sulle pareti. Per creare una sorta di illusione tridimensionale sono stati volutamente integrati gli angoli, le porte, le scale, i pali della luce. I caratteri sono stati dipinti sulle pareti delle case così che possano essere letti correttamente solo da una determinata angolazione. «Non a caso il nostro progetto si concentra sulle stradine perchè sono proprio loro la vera espressione e il cuore della comunità» si legge sul sito del collettivo.

Fonte: Corriere della sera

Di cosa parla questo articolo?
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10189 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1257 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1381 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10186 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10191 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10190 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10187 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10188 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10192
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY
Hai già votato, attendi un giorno per esprimere nuovamente il tuo parere