Wise Society : La moda etica si compra in lavanderia
WISE BLOG Vedi tutti >>

La moda etica si compra in lavanderia

Francesca Tozzi
24 febbraio 2012

Sembra una lavanderia a gettoni ma è molto di più. Laundry, in via Vigevano a Milano ma in un prossimo futuro anche a Berlino, Istanbul e Tel Aviv, è un concept store moderno che offre capi vintage unici e, soprattutto, eco-sostenibili. Laundry usa, infatti, materiali di riciclo e prodotti naturali per promuovere un basso impatto ambientale sia nella fase di produzione che in quella di comunicazione; design semplice, durevole, materiali naturali, riciclabili e packaging ridotto all’’essenziale. Nato nel 2011 dall’iniziativa di un gruppo di giovani studenti nell’ambito della comunicazione, si è via via arricchito di iniziative senza perdere di vista l’obiettivo originale: coniugare moda e design con il rispetto per l’ambiente passando per la creatività.

riuso riciclo moda sostenibile moda etica materiali naturali materiali ecosostenibili low cost design Laundry impatto ambientale design sostenibileSolo nel 2010 gli italiani hanno buttato una mole di vestiti pari a 18.000 km di stoffa, circa il doppio della distanza che intercorre tra Milano e Tokyo. Il livello qualitativo della stoffa sarebbe stato superiore ai prodotti di qualsiasi pronto-moda; gli italiani buttano abiti di seta, lino, velluto, damasco, lana vergine, cotone, vera pelle. Con un tale quantitativo di materia prima si sarebbero potuti produrre vestiti per 9.000.000 di persone. Per questo lo staff di stilisti e fashion designer di Laundry è sempre pronto a selezionare capi usati da una rete di fornitori nazionali e a donare loro vita nuova. I capi vengono lavati in negozio, customizzati ed elaborati dagli stilisti. C’è poi chi seleziona capi in stock del passato, li perfeziona e li rilancia sul mercato. Laundry realizza poi t-shirts in serie limitata ad alto contenuto artistico.

Ma non è finita. Ci sono gli eventi. Lavaggi per thè, il primo salotto – atelier dedicato esclusivamente alle donne che offre in anteprima i nuovi capi con tè e pasticcini ma solo su appuntamento. Ci sono i lavaggi musicali che danno la possibilità a musicisti appartenenti allo scenario indipendente italiano di esibirsi in lavanderia. E i lavaggi visivi che danno spazio ad artisti di ogni genere. Laundry è una piattaforma di lavoro libera, accessibile a chiunque ne condivida la visione. Offre gratuitamente materie prime, spazi, know-how e visibilità a tutte le figure professionali che vogliono interagire, integrare, migliorare il concept.

Un bel progetto di giovane imprenditoria, molto wise, che smentisce troppi luoghi comuni sugli italiani pigri e bamboccioni.

Per maggiori info clicca qui

Di cosa parla questo articolo?
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3237 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2778 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9818 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 72 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6288 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8380 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7603 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2699 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 126 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 579
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY
Hai già votato, attendi un giorno per esprimere nuovamente il tuo parere