Wise Society : Chi li ama, li lascia
WISE BLOG Vedi tutti >>

Chi li ama, li lascia

Ilaria Lucchetti
12 Marzo 2012

foto di timojazz/flickrNegli USA è in crescita costante, da noi stenta un po’, ma qualcosa si muove. Si tratta del “book-crossing“, lo scambio culturale sostenibile che prevede il passaggio gratuito, di mano in mano, di testi e volumi.

Negli States è una moda ormai tanto diffusa che sono state costruite delle mini librerie apposite, a forma di cassetta per le lettere, dove chi lascia e chi prende ha un punto d’incontro fisso.

In Italia siamo ancora indietro, non si può certo dire che sia un fenomeno di massa. Però i fans del booksharing o bookcrossing, come lo si vuole chiamare, non demordono e procedono con un “lavorìo” sottobanco, scambiandosi libri sui mezzi pubblici, lasciandoli nelle cabine telefoniche, incrociandosi alle fiere della sostenibilità piuttosto che nei mercatini.

L’idea che sta dietro è davvero carina. Cultura sostenibile, anzi sostenibilissima. A costo zero. Che volere di più?

Di cosa parla questo articolo?
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 778 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10586 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10585 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10580 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10588 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10587 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10581 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10582 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10584 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10583
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY
Hai già votato, attendi un giorno per esprimere nuovamente il tuo parere