Wise Society : Una regata per ripulire le nostre spiagge
ARTICOLI Vedi tutti >>

Una regata per ripulire le nostre spiagge

Questo sabato sul Lago di Bracciano gli equipaggi di 30 catamarani si sfideranno non in velocità ma nella raccolta differenziata. Obiettivo: aiutare l'ambiente e convincere la gente che la spiaggia non è una discarica

Francesca Tozzi
30 agosto 2012

Foto di Around Tuscany/flickrChi ama il mare e lo vive in barca a vela non sopporta di attraversare acque inquinate da sacchetti, rifiuti e sostanze chimiche. Cosa che puntualmente si verifica e che, rovinando le spiagge e le coste, danneggia il turismo e le vacanze di chi ha scelto di passare l’estate in una località balneare o lacustre. Come contrastare questa manifestazione di inciviltà sensibilizzando i bagnanti al rispetto dell’ambiente? Con una competizione velica che si terrà questo sabato sul Lago di Bracciano dove le barche in gara non si sfideranno in velocità ma nella raccolta dei rifiuti.

Questo è il principio ispiratore della regata “Agire Oggi, Pensando al Domani“, organizzata a favore dell’ambiente nell’ambito del trofeo velico Ecovela Play che quest’anno si svolge sul lago laziale. L’idea è venuta ad Andrea Nesi, velista e organizzatore di eventi ecosportivi, ed è stata realizzata grazie al patrocinio del Coni del Lazio e dall’Aics provinciale di Roma: “le barche che sabato entreranno in acqua, 30 catamarani velocissimi – ha spiegato l’ideatore del progetto – non gareggeranno in velocità per stabilire chi arriva primo al traguardo ma per primeggiare nella pulizia degli ambienti marini. Gli equipaggi verranno muniti di sacchi per la raccolta differenziata e guanti, dovranno toccare terra dove desiderano e raccogliere rifiuti sulle spiagge libere per fare ritorno quando avranno riempito i sacchetti”. Vince, ovviamente, chi ha raccolto la maggior quantità di rifiuti.

Al termine della regata, realizzata in collaborazione con la Protezione Civile, si svolgerà un breve dibattito e la premiazione dell’equipaggio Best Recycler, del più giovane partecipante e del circolo 3V, uno dei primi ad adottare la raccolta differenziata sul Lago di Bracciano. Una bella iniziativa che si unisce a quelle organizzate da WWF e Legambiente per la pulizia delle spiagge libere e al “fai da te” dei bagnanti più coscienziosi che non si rassegnano a fare il bagno tra i rifiuti e che, quando possibile, raccolgono i mozziconi e i sacchetti abbandonati in spiaggia da turisti incivili.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14655 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 878 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1523 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14654 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 566 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8729 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1143
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY