Wise Society : Un pesce robot fa sperare nella salvezza delle specie marine a rischio
ARTICOLI Vedi tutti >>

Un pesce robot fa sperare nella salvezza delle specie marine a rischio

Il "replicante" con le branchie apre sviluppi positivi sulla tutela della fauna marina, sempre più di frequente messa a rischio dai comportamenti poco responsabili degli essere umani

Ilaria Lucchetti
10 Aprile 2012

foto CNRL’anfibio robotizzato ha dimostrato che, in alcune condizioni, i suoi simili lo accettano come capobranco seguendolo nei movimenti. E allontanandosi così da situazioni di potenziale pericolo come le dighe e le aree contaminate da fuoriuscite di petrolio. Catastrofi che si verificano sempre più spesso.

La scoperta è da attribuire ai ricercatori dell’Istituto per l’ambiente marino costiero del Consiglio nazionale delle ricerche di Oristano (Iamc-Cnr) e dell’Istituto politecnico della New York University (Nyu-Poly), che hanno progettato e creato il pesce “cyborg”.

La ricerca, condotta da Stefano Marras e Maurizio Porfiri, è stata poi pubblicata sulla rivista ‘Journal of the Royal Society Interface’.

Le indagini condotte finora sulle interazioni tra robotica e biologia marina ne avevano utilizzati di simili ma trascinati meccanicamente in un ambiente statico. “Il tratto innovativo di questo studio consiste nell’aver fatto interagire i pesci con un robot che imita artificialmente le caratteristiche degli organismi viventi, sia nelle fattezze che nel movimento, in un ambiente del tutto simile a quello reale – spiega Marras – La possibilità di controllare il pesce artificiale, modulandone il movimento e osservando le reazioni degli animali, permette di ricavare utili informazioni sugli schemi collettivi seguiti e apre nuovi orizzonti nelle metodologie di conservazione della specie, dal momento che si potrebbe influire sul comportamento dei pesci tramite il loro omologo meccanico”.

Se lo studio venisse validato in natura, facendo in modo che il robot venga seguito in differenti contesti ambientali, si aprirebbero quindi nuove prospettive di salvaguardia e conservazione di specie marine in pericolo.

Per saperne di più

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 390 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1096 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11738 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11739 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11742 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11740 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11744 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11737 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11745 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11743 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11741
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY