Wise Society : In arrivo le nuove tecnologie smart per la terza età
ARTICOLI Vedi tutti >>

In arrivo le nuove tecnologie smart per la terza età

Nel centro di ricerca di Bolzano, Eurac Research studia sistemi di assistenza intelligente. Obiettivo: rendere autonomi gli anziani nelle nuove abitazioni

Maria Enza Giannetto / Nabu
24 settembre 2019

Sensori di caduta ultrasensibili, orologi da polso con chiamata di emergenza, app intuitive per azionare le tapparelle o accendere il riscaldamento. La tecnologia offre oggi molte soluzioni per rendere più sicuri e confortevoli gli appartamenti degli anziani e migliorare la loro qualità di vita e vivere in modo autonomo e socialmente attivo in età avanzata.

Sono questi gli obiettivi alla base del programma europeo AAL (Active and Assisted Living) all’interno della quale si inseriscono gli studi e le collaborazioni di Eurac Research e dell’Università di Innsbruck.

tecnologie smart, terza eta, Eurac Research

Tra le varie tecnologie dedicate alla terza età un sistema che può gestire chiamate di emergenza,  telefonia, gestione luci attraverso una serie di modalità diverse, la Localizzazione indoor- & outdoor in situazioni di emergenza, la chiamata vocale, il riconoscimento cadute, Image by iStock

Tra questi, il progetto di -evAALution ha l’obiettivo di rendere facilmente accessibili agli anziani attrezzature e tecnologie innovative già presenti sul mercato. «L’obiettivo della ricerca – spiega Sonja Vigl- è riuscire a garantire la maggior autonomia possibile agli anziani soli».
Il progetto di ricerca, sostenuto dall’Unione Europea in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR), è ora nella fase alpha testing, ovvero, quella di preparazione ai test veri e propri che partiranno da metà ottobre e di cui Eurac Research di Bolzano è responsabile locale dei test. In Alto Adige, infatti, gli anziani testeranno per un anno efficienza e facilità d’uso di alcuni sistemi di assistenza, come l’orologio che permette di contattare il centro di emergenza o un operatore sanitario e di segnalare le cadute. Attraverso diversi questionari, i ricercatori indagheranno come le nuove tecnologie influenzino effettivamente la qualità della vita e l’indipendenza delle persone anziane. Il progetto, avviato nell’aprile 2018 dura fino al 31 marzo 2021: la fase di test si svolge da ottobre 2019 a ottobre 2020 e coinvolgerà come tester persone che hanno 65 anni o più vivono ancora a casa.

«Gli obiettivi principali del progetto – spiega Sonja Vigl di Eurac research – sono capire quanto sono utili i dispositivi tecnici testati; quali effetti hanno sul benessere e sulla qualità della vita sugli utenti e in quale misura questi dispositivi aiutano le persone anziane a vivere autonomamente a casa propria».

I dispositivi al centro del progetto dedicato agli utenti della terza età, sono l’HomeTab che può gestire chiamate di emergenza, calendario, giochi, telefonia, gestione luci; il sistema di gestione dell’illuminazione SmartHome Austria che permette di gestire automaticamente le luci attraverso una serie di modalità diverse e di accenderle e spegnerle secondo regole  e l’orologio di emergenza 2PCS 2PCS, un sistema di emergenza mobile supportato da un orologio che ha come funzioni base la Localizzazione indoor- & outdoor in situazioni di emergenza, la chiamata vocale, il riconoscimento cadute.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1872 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7414 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32254 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 26874 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32257 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32260 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32256 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 656 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32255 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 28815 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32259 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7487 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 32258
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY