Wise Society : Ristrutturare uffici, scuole e ospedali migliora produttività e salute
ARTICOLI Vedi tutti >>

Ristrutturare uffici, scuole e ospedali migliora produttività e salute

Secondo uno studio condotto dall'Istituto Europeo per le Performance delle Costruzioni la ristrutturazione migliora il rendimento scolastico degli studenti, quello dei dipendenti e soprattutto accelera la guarigione dei pazienti

Fabio Di Todaro
27 novembre 2018

Sostenibilità e produzione: chi ha detto che non possano viaggiare a braccetto? Anzi. Ristrutturare edifici come gli uffici, le scuole e gli ospedali può portare a un aumento della produttività dei lavoratori e degli studenti e a un miglioramento della condizioni di salute dei pazienti. Un beneficio che, oltre che in un miglioramento della qualità della vita di chi vi è coinvolto, si traduce anche in un risparmio di risorse: dai costi di gestione di una struttura aziendale (se si guarda alle ricadute nel mondo del lavoro) alla spesa per l’acquisto dei farmaci (osservando i benefici in ambito sanitario). Sono queste le conclusioni di un’indagine condotta dall’Istituto Europeo per le Performance delle Costruzioni (Bpie), che per la prima volta ha voluto indagare come investire nella ristrutturazione di uffici, scuole e ospedali possa migliorare notevolmente la salute, il benessere e la produttività dei cittadini europei, monetizzandone l’impatto.

ristrutturare, produttivita, salute, qualita vita, bpie

Ristrutturare uffici, scuole e ospedali può portare a un aumento della produttività dei lavoratori e degli studenti e a un miglioramento della condizioni di salute dei pazienti. Un beneficio che si traduce anche in un risparmio di risorse:Image by iStock

BENEFICI IN UFFICI, SCUOLE E OSPEDALI – In Europa, novanta milioni di bambini e giovani trascorrono cinque giorni a settimana a scuola, negli istituti superiori e nelle università. Più di una persona su tre della popolazione attiva lavora in un ufficio e ogni anno novanta milioni di pazienti trascorrono in media più di una settimana in ospedale. Lo studio ha evidenziato come, negli uffici, una ristrutturazione olistica e incentrata sulle persone può portare a un aumento della produttività calcolabile fino al 12 per cento, che su scala europea raggiungerebbe il valore di 500 miliardi di euro. Quanto alle scuole, è emerso che gli studenti possono raggiungere gli stessi risultati con due settimane di anticipo, se soltanto tutti gli istituti li accogliessero con una temperatura ottimale: oltre che con illuminazione, livelli di rumore e qualità dell’aria ottimali. Il tempo guadagnato, quindi, potrebbe essere utilizzato per attività extrascolastiche, vacanze o per aumentare ulteriormente il rendimento scolastico. Ma è negli ospedali, dove c’è in ballo la salute e dove meno si misura l’impatto dell’ambiente, che si registrano i miglioramenti più evidenti. Il tempo di guarigione dei pazienti, secondo i dati pubblicati nella ricerca, può essere infatti ridotto in media del dieci per cento grazie al miglioramento della qualità dell’aria all’interno dell’edificio e se viene fornita anche un’illuminazione ottimale. Un accorciamento dei tempi che si traduce in un risparmio di  quasi 50 miliardi di euro, se si considerano i ricoveri troppo lunghi che si registrano ogni anno.

I QUATTRO PARAMETRI CHE POSSONO CAMBIARE UN AMBIENTE – «Il legame tra la qualità degli edifici e la salute delle persone è evidente in molte circostanze, ma ancora troppo spesso ignorato dalla classe politica e da chi riveste incarichi di responsabilità all’interno delle aziende», afferma Oliver Rapf, direttore esecutivo del Bpie. «La riqualificazione dei luoghi di lavoro è uno degli elementi cardine della quarta rivoluzione industriale», aggiunge Sandra Gritti, direttore di produzione di Edge Technologies (multinazionale del settore della sicurezza informatica). Queste conclusioni dovrebbero fungere da monito per chi si occupa di sicurezza sui luoghi di lavoro, dal momento che si stima che oltre il 90 per cento degli edifici oggi occupati per ragioni professionali, lo sarà pure nel 2050. Quattro i parametri che maggiormente incidono sul comfort negli ambienti sopra citati: l’illuminazione, il rumore, la qualità dell’aria e la temperatura.

ristrutturare, produttivita, salute, qualita vita, bpie

Quattro i parametri che maggiormente incidono sul comfort negli ambienti: l’illuminazione, il rumore, la qualità dell’aria e la temperatura. Ecco perchè ristrutturare è importante, Image by iStock

Twitter @fabioditodaro

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1748 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11493 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1894 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30881 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1733 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12230 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 22928 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30879 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30880 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27594 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 30882 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2173
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY