Wise Society : Primavera della mobilità dolce, occasione di turismo green
ARTICOLI Vedi tutti >>

Primavera della mobilità dolce, occasione di turismo green

La Primavera della Mobilità Dolce, organizzata da AMoDo, lancia iniziative che vogliono promuovere la scoperta di itinerari a piedi e in bicicletta

Andrea Ballocchi
19 marzo 2019

Con la primavera si apre la bella stagione, quella più favorevole a muoversi all’aria aperta. Quindi ci sono più possibilità di camminare e pedalare, attività benefiche non solo per la salute, ma anche per la crescita del turismo slow. Da qui nasce la Primavera per la mobilità dolce.

AL VIA LA PRIMAVERA DELLA MOBILITA’ DOLCE – L’Alleanza per la Mobilità Dolce organizza una serie di appuntamenti dal 21 marzo al 21 giugno in tutta Italia per chi ama camminare, pedalare e anche per chi desidera viaggiare su ferrovie turistiche. Al termine della ricca serie di appuntamenti sarà organizzata la Maratona Ferroviaria, luogo i tracciati locali e le line complementari del Belpaese.

primavera, mobilita dolce, turismo green, amodo

Mobilità dolce: L’Alleanza per la Mobilità Dolce organizza una serie di appuntamenti dal 21 marzo al 21 giugno in tutta Italia per chi ama camminare, pedalare e anche per chi desidera viaggiare su ferrovie turistiche, Image by Pexels from Pixabay

La rete di associazioni per la mobilità dolce AMoDo (patrocinata dal Ministero dell’Ambiente, Anci – Associazione Nazionale Comuni italiani e Fondazione FS, tra le altre) motiva questa iniziativa nata per sollecitare le istituzioni ad attuare le Leggi dedicate allo sviluppo della mobilità ciclistica, ai piccoli comuni e alla crescita dei cammini, oltre che a favore delle ferrovie turistiche e del velorail. “Vogliamo coinvolgere i cittadini e le cittadine per far crescere la cultura del piacere del viaggio slow nel paesaggio italiano”, segnalano i suoi rappresentanti.

AMoDo ha da poco presentato l’Atlante della Mobilità Dolce, una piattaforma aperta a cui daranno il proprio contributo tutte le associazioni per disegnare le traiettorie principali esistenti e in progettazione della mobilità dolce in Italia. Si tratta di un lavoro che mette in relazione i principali sistemi di  ciclovie, cammini, greenways e ferrovie turistiche oggi presenti in Italia.

L’Associazione è in dialogo con le istituzioni, dal Governo agli enti locali, pubblici e privati, per promuovere l’integrazione delle reti e dei servizi di mobilità dolce, far crescere progetti di sviluppo locale sostenibile sui piccoli comuni e borghi autentici, creare occasioni di buon turismo e promozione del territorio, nonché diffondere la cultura del piacere del viaggio slow.

MOBILITA’ DOLCE, EVENTI E INIZIATIVE A PIEDI E IN BICICLETTA – Gli appuntamenti non mancano: per gli amanti della bicicletta segnaliamo il Bike Summit, il 26 marzo, evento promosso da Legambiente, LegamBici, Unioncamere, Isnart, in collaborazione con l’Alleanza Mobilità Dolce e VeloLove Grab per fare il punto sulla mobilità in biciletta in Italia e il suo valore.

Per gli appassionati del cammino, da non perdere la Camminata sui Binari per la linea ferroviaria storica Santhià – Arona, il prossimo 23 marzo, in provincia di Novara, con partenza da Cureggio e arrivo a Borgomanero.

Domenica 24 marzo, a Fontanellato, nella bassa Parmense, un percorso facile di circa 50 km in bicicletta, tutti pianeggianti, che toccherà castelli, antichi monasteri e la spettacolare sede della fondazione voluta da Franco Maria Ricci con il suo labirinto.

Sempre il 24 marzo si terrà tra le province di Rieti e di Teramo, la possibilità di percorrere il Sentiero europeo E1 ristrutturato da Petrella Salto a Flamignano, escursione di 11,5 km organizzata da Federtrek.

primavera, mobilita dolce, turismo green, amodo

AMoDo ha da poco presentato l’Atlante della Mobilità Dolce, una piattaforma che vede il contributo tutte le associazioni per una progettazione della mobilità dolce in Italia, Foto Mabel Amber Pixabay

Domenica 31 marzo a Como, avrà il via una passeggiata guidata tra parchi secolari e ville storiche sul lago di Como. Si percorrerà il Chilometro della Conoscenza, il percorso pedonale panoramico sulla sponda del lago di Como che unisce Villa Olmo, Villa del Grumello e Villa Sucota, nei rispettivi parchi secolari. Nel corso della giornata, si faranno due visite inusuali: sul lungolago di Como, quindi a Cernobbio Villa Bernasconi, un gioiello liberty che ospita una nuova e originale realtà museale. In pullman da Milano.

Per scoprire altre iniziative vi consigliamo di restare aggiornati sul sito della Alleanza Mobilità Dolce.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 31428 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 31430 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 542 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 31431 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13006 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 31429 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 309 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 31427 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10117 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7733 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10965
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY