Wise Society : Moretti: più fondi o treni dei pendolari a rischio

Moretti: più fondi o treni dei pendolari a rischio

di Ilaria Lucchetti
12 Giugno 2012

E' polemica per le esternazioni sul futuro dei convogli locali che metterebbe a rischio ambiente e pendolari

foto di Luigi Rosa/flickrSi riapre la ferita del trasporto pubblico locale dopo le dichiarazioni fatte dall’a.d. di Trenitalia, secondo il quale se non saranno stanziati maggiori fondi il servizio per i pendolari potrebbe avere serie ripercussioni dal 2013.

Le parole dell’alto dirigente delle ferrovie, pronunciate ieri all’università Bocconi di Milano durante un incontro sulla neonata authority dei Trasporti, hanno scatenato l’allarme tra le associazioni dei viaggiatori, perché non promettono niente di buono. Il succo del discorso di Mario Moretti è che se non saranno disponibili soldi a bilancio, Trenitalia non sarà in grado di garantire il servizio regionale, anche a costo di incappare in una denuncia di interruzione di servizio.

Immediata anche la reazione delle associazioni dei consumatori, dal Codacons all’Adusbef a Federconsumatori, la “musica” è stata più o meno la stessa. Un invito ai vertici di Fs a occuparsi maggiormente dei convogli dei pendolari e meno del Frecciarossa. E, in caso di effettiva mancanza di fondi, non pensare al blocco dei trasporti regionali quanto piuttosto a rassegnare le dimissioni.

Secca pure la replica del ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, secondo cui l’esecutivo si sta occupando più che a sufficienza dei treni locali.

Al di là del polverone contingente, quel che è certo è che a perderci sarebbe il percorso – già di per sé faticoso – verso una mobilità alternativa e sostenibile, più rispettosa dell’ambiente e della salute delle persone.

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: ,
Continua a leggere questo articolo: