Wise Society : Le farfalle blue tornano a volare sul suolo britannico
ARTICOLI Vedi tutti >>

Le farfalle blue tornano a volare sul suolo britannico

Due ricercatori inglesi hanno scoperto le cause che hanno portato sull’orlo dell’estinzione la specie Maculinea Arion invertendono la tendenza

da The Guardian
18 Luglio 2010

Maculinea arion, foto di PJC&Co

Dopo 30 anni torna in Gran Bretagna la grande farfalla blu, the Large Blue. Scomparsa dall’Inghilterra agli inizi degli anni Cinquanta, è diventata una delle tre specie individuate nel 1974 come punti di riferimento mondiali per la conservazione delle farfalle. A riportarle in vita sono stati due scienziati che hanno individuato le cause della quasi estinzione della Maculinea arion (farfalla blu) e sono riusciti a invertire la tendenza. David Simcox, un consulente per la tutela e la conservazione al Centre for Ecology and Hydrology è andato fino ad un’isola in Svezia per collezionare le uova della specie che al rientro sono state rilasciate in diverse località nel Devon e Somerset. Mentre Jeremy Thomas, professore di ecologia all’Univesità di Oxford è stato il primo a comprendere i motivi del declino della specie e di cosa ci fosse bisogno per la sopravivvenza dell’insetto.

Per la sua riproduzione la farfalla blu dipende da una particolare specie di formica (Myrmica). I ricercatori hanno osservato che l’erba dell’habitat delle farfalle era cresciuta troppo alta. In seguito ad un’infezione virale dei conigli selvatici e del bestiame negli anni Cinquanta gli agricoltori avevano smesso di portare al pascolo le loro mandrie. L’erba che non veniva più brucata crebbe troppo alta nell’habitat delle formiche, la temperatura del suolo diminuì e con essa anche la popolazione di formiche dalla quale dipende la sopravvivenza delle farfalle blu.

La specie, un tempo considerata in estinzione, ha ora ritrovato casa nel Somerset, dove si conta la maggiore presenza di large blue in tutto il mondo. Dopo una prima fase di reinserimento di colonie nel Somerset, ora per questa estate Thomas e Simcox vogliono tentare una seconda fase: riportare la specie nei Cotswolds, nell’aerea centrale dell’Inghilterra.

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 42 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1194 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33086 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12861 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 71184
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY