Wise Society : Lampade usate a basso consumo? Portale nei megastore
ARTICOLI Vedi tutti >>

Lampade usate a basso consumo? Portale nei megastore

Dal 1 settembre parte in alcune regioni italiane (Piemonte e Liguria) il progetto pilota per la raccolta di queste speciali fonti luminose anche presso grandi centri commerciali di elettronica e informatica. Da qui il Consorzio Ecolamp le convoglierà alle isole ecologiche dei comuni

Graziella Turiello
31 Agosto 2011

Ecolamp Small Collection BoxOgni anno vengono immessi nel mercato italiano circa 130 milioni di lampade a basso consumo di energia. Ecolamp è il Consorzio senza scopo di lucro che si occupa della raccolta e del trattamento di queste sorgenti luminose esauste. Sono rifiuti che contengono componenti tossiche, ma possono essere riciclati al 95 percento.

Dal 1 settembre parte la raccolta differenziata delle lampade a basso consumo esauste nei punti vendita della grande distribuzione da parte del Consorzio. Il progetto pilota si chiama “Small Collection” e partirà negli store di Media World e Saturn di Piemonte e Liguria. L’iniziativa è rivolta ai consumatori finali con l’obiettivo di agevolare sia il mondo della distribuzione che rispettare gli adempimenti previsti dalla legge del marzo 2010. La norma infatti prevede l’obbligo, per tutti i distributori o rivenditori, di ritirare gratuitamente le lampade esauste al momento dell’acquisto di un nuovo analogo prodotto, provvedere poi al trasporto presso gli specifici centri di raccolta. Il progetto prevede che presso i rivenditori siano disponibili, oltre ad appositi contenitori, anche materiale informativo sul corretto smaltimento delle lampadine esauste. Periodicamente i trasportatori incaricati dal Consorzio Ecolamp, raccoglieranno dai vari punti vendita le lampade che verranno infine convogliate verso le apposite isole ecologiche dei Comuni semplificando ulteriormente tutto il processo di raccolta differenziata.

Recenti statistiche hanno confermato inoltre che il numero di consumatori che si recano autonomamente nelle isole per la raccolta delle lampade a basso consumo è in continuo aumento, raggiungendo nell’ultimo anno risultati sorprendenti. Delle 3.600 isole ecologiche di Ecolamp solo in 1700 vengono smaltite le lampade a basso consumo esauste. Ecolamp, per essere sempre più al servizio dei consumatori, ha creato un’applicazione per smartphone e tablet che prevede la geolocalizzazione delle isole ecologiche su tutto il territorio nazionale, attraverso delle mappe interattive. L’applicazione permette all’utente di scoprire l’isola ecologica più vicina o in alternativa, inserendo un Cap, una città oppure un indirizzo, ricevere precise indicazioni per raggiungere il punto di raccolta a piedi, in auto o con i mezzi pubblici. L’applicazione è scaricabile gratuitamente dal sito istituzionale www.ecolamp.it Inoltre, grazie ad aggiornamenti costanti, gli utenti riceveranno informazioni riguardanti le isole ecologiche e le iniziative del Consorzio

Salva

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6337 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 682 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 510 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7406 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7486 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 686 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6288 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 689 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 126 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6381
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY