Wise Society : La Cina conquista il podio del consumo energetico
ARTICOLI Vedi tutti >>

La Cina conquista il podio del consumo energetico

Sorpassa gli Stati Uniti e diventa il Paese con il maggior consumo di energia al mondo

da Ansa
20 Luglio 2010

Beijing central business district skyline at night, foto di Scott Meltzer

E’ la Cina il paese più affamato al mondo di energia. Nel 2009, per la prima volta dopo oltre 100 anni, Pechino strappa agli Stati Uniti  il primato di paese che consuma più energia al mondo. Un «sorpasso che rappresenta l’inizio di una nuova era nella storia dell’energia» afferma il capo economista dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (International Energy Agency, Iea), Faith Biroll.  Ma la Cina ha smentito di aver sorpassato gli Usa. Zhou Xan, un portavoce dell’ Ufficio Nazionale per l’ Energia di Pechino, ha infatti sostenuto che la valutazione dell’ Aie è troppo alta. «E’ una stima che può servire come indicazione» ha dichiarato «ma che non è molto credibile. Noi pensiamo che l’Aie non abbia capito bene la situazione cinese, ed in particolare gli sforzi che la Cina ha fatto per risparmiare energia, ridurre le emissioni e sviluppare nuovi fonti dienergia».

Secondo l’Aie la Cina lo scorso anno ha consumato 2.252 milioni di tonnellate petrolio, gas naturale, carbone ed energie rinnovabili, ovvero il 4% in  più rispetto ai 2.170 milioni di tonnellate consumate dagli Usa. I dati dell’Agenzia mostrano come la recessione ha colpito più severamente gli Stati Uniti che la Cina e come la crescita a doppia cifra dell’economia cinese abbia consentito al paese di superare gli Usa, in termini di consumi energetici, in un arco temporale decisamente inferiore alle previsioni.

Nonostante il sorpasso, gli Usa mantengono comunque la leadership come maggior consumatore di energia procapite, con ogni americani che brucia circa cinque volte l’energia annua consumata da un cinese medio. Inoltre gli Stati Uniti mantengono anche il primato di maggior consumatore di petrolio, con una media giornaliera di 19 milioni di barili al giorno contro i 9,2 milioni di Pechino.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 42 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 519 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 373 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3090 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1194 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57013 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33086 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12861 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 57014 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 71184
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY