Wise Society : Al Festival di Sanremo l’impegno di Piero Pelù contro la plastica

Al Festival di Sanremo l’impegno di Piero Pelù contro la plastica

di Rosa Oliveri
4 Febbraio 2020

Il cantante toscano pulisce la spiaggia di Bussana dalle microplastiche nell'ambito del Clean up Tour organizzato in collaborazione con Legambiente

Anche la musica sanremese può aiutare l’ambiente. È il pensiero di Piero Pelù, il rocker fiorentino che per la prima volta partecipa al Festival di Sanremo e che sarà impegnato nella spiaggia di Bussana per la tappa sanremese del suo “Clean Beach Tour” organizzato insieme a Legambiente, un progetto nato «per sottrarre più veleni possibili al nostro ambiente e quindi a noi stessi».

musica microplastiche Legambiente

@pieropelufficiale/Facebook

Pierò Pelù: Via le plastiche e le microplastiche dalla spiaggia di Bussana

«Mercoledì 5 febbraio – anticipa l’ex Litfiba Pelù che presenta il pezzo “Gigante” ispirato dalla sua partecipazione a un progetto di rieducazione nell’Istituto penale per minorenni di Nisida e dedicato al nipote – sarò impegnato in una tappa del “Clean Beach Tour”, un’iniziativa nata lo scorso 4 gennaio nella spiaggia della Feniglia in Toscana con gli amici di Legambiente quando insieme a tante persone animate da spirito di rispetto per l’ambiente e per il futuro di tutti abbiamo raccolto quelle plastiche e microplastiche che, purtroppo, ormai riempiono le nostre spiagge».

Al Festival di Sanremo musica e salvaguardia dell’ambiente alleate

Quella di Sanremo sarà la seconda tappa del “Clean Beach Tour” che porta la lotta al marine litter nei giorni in cui Sanremo diventa la capitale della musica italiana. All’iniziativa sanremese partecipa anche il Presidente nazionale di Legambiente Stefano Ciafani (che Wise Society ha precedentemente intervistato proprio su questi temi, leggi qui la sua testimonianza). «La musica – ha continuato – può aiutare a cambiare il mondo e può rendere i cittadini sempre più consapevoli rispetto all’emergenza marine litter. Grazie alla musica questo sarà più semplice perché la consapevolezza aumenterà più velocemente e l’appuntamento sanremese sarà un’occasione preziosa per raccontare al mondo l’irrimandabile urgenza di aggiustare la rotta».

«Siamo felici che si colga l’occasione del festival di Sanremo per svolgere un’azione concreta di pulizia lungo la costa della Liguria di ponente, a pochi chilometri dal confine francese, di fronte al Santuario dei mammiferi marini Pelagos, un’area protetta di interesse mediterraneo», aggiunge Santo Grammatico, Presidente di Legambiente Liguria. I ringraziamenti a Pelù arrivano anche dall’amministrazione sanremese. «Accogliamo con grande piacere la tappa sanremese del “Clean Beach Tour” di Piero Pelù insieme a Legambiente. Un appuntamento fondamentale per la nostra città, sempre pronta a promuovere e accogliere le buone pratiche per l’educazione ambientale», ammettono i responsabili degli assessorati Cultura e Ambiente del Comune di Sanremo che nel 2018 ha ottenuto la Certificazione Ambientale ISO 14001 e nel 2019 il prestigioso riconoscimento internazionale della “Bandiera Blu” dalla FEE Italia.

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: , ,
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 309 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 25458 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 394
Correlati in Wise
 
DALLA COMMUNITY