Wise Society : Cargo bike: trasporto merci in bicicletta per far respirare le città
SPECIALE : Mobilità sostenibile
ARTICOLI Vedi tutti >>

Cargo bike: trasporto merci in bicicletta per far respirare le città

Andrea Ballocchi
10 Luglio 2020

Le cargo bike si fanno largo in Europa. Nel 2019 le vendite sono cresciute di circa il 60% e malgrado il lockdown causa pandemia Covid-19, si prevede un rapido e costante aumento del 53% nel 2020.

È quanto evidenzia il primo sondaggio europeo sull’industria delle cargo bike, parte del progetto europeo CityChangerCargoBike .

cargo bike

Le cargo bike si affermano in Europa

Basato sui dati di vendita anonimi forniti da 38 marchi di cargo bike, ha messo in luce anche un altro trend in crescita del mercato: mentre nel 2018 nessuno dei marchi intervistati aveva venduto più di 5.000 cargo bike, tre di loro prevede di farlo nel 2020.

Per quanto riguarda i Paesi più attrattivi, la Germania è in testa alla classifica, indicata come il paese più importante per le vendite da 16 dei 38 intervistati, mentre la Danimarca è stata citata quattro volte. Il Regno Unito e i Paesi Bassi sono stati citati tre volte.

La crescita del fenomeno delle bici da trasporto merci trova, in alcuni Paesi, il supporto statale. In Germania uno studio pubblicato per conto del Ministero dell’Ambiente tedesco propone di concedere sovvenzioni per questa tipologia di bicicletta di 1 miliardo di euro nell’ambito di un pacchetto di stimolo economico. Un sussidio da estendersi a livello federale e nazionale e che includa non solo modelli elettrici, ma anche bici da carico più piccole e non elettriche, a beneficio delle famiglie e aziende e prorogato fino alla fine del 2021. È una misura straordinaria, ma già oggi esistono più di 60 diversi programmi di acquisto di bici da trasporto messi a disposizione dai Länder federali e dai comuni della Germania e dell’Austria.

Cos’è la cargo bike?

Dette anche freight bike , box bike o cycletruck, le cargo bike sono bici per il trasporto di merci o di persone. Possono essere a due o, più spesso, a tre ruote. I modelli sono vari: dalla cargo bike a tre ruote “classica” alla Long tail , capace di portare fino a tre bambini e 200 kg di carico, oppure la cargo bike a due ruote sempre per trasporto bimbi o merci, fino alla cargo bike compatta.

I prezzi variano a seconda dei modelli, della capienza, del marchio, ma in generale si varia da 1800 euro a oltre 4200 euro per una versione elettrica. Online si trovano anche cargo bike usate a prezzi più accessibili.

La rivoluzione per il trasporto di merci e persone

Le cargo bike possono diventare un mezzo strategico per cambiare le logiche del trasporto in ottica ecosostenibile. Pensiamo solo ai centri cittadini italiani dove sono attive le ZTL – zone a traffico limitato. Un mezzo come le cargo bike potrebbe prendere il posto di furgoni o altri veicoli commerciali. Si consideri che in Italia la domanda merci è aumentata considerevolmente negli anni.

Solo tra il 1970 e il 1994 è cresciuta del 128%, e in alcune aree – vedi Milano e hinterland – i veicoli merci costituiscono il 20% dei veicoli circolanti. Alla grande affluenza corrisponde una percorrenza delle merci assai limitata a livello chilometrico. La percorrenza media delle merci trasportate in Italia è di 23,6 km (fonte: Conto Nazionale Trasporti). Già oggi ci sono aziende specializzate che propongono cargo bike abilitati a caricare fino a 300 kg e dotati di batterie speciali con un’autonomia anche fino a 20 km.

Un’altra potenzialità green è la cargo bike per i bambini. Solo per gli spostamenti casa-scuola si crea traffico veicolare. Perché non pensare a un’alternativa 100% sostenibile per tutte le stagioni? Sì, non solo limitata alla bella stagione. In Danimarca, dove le temperature sono certamente più rigide dell’Italia, si contano decine migliaia di questi mezzi. Solo a Copenhagen circolano 40 mila cargo bike. Nelle città dei Paesi Bassi sono diventate un mezzo di trasporto popolare per le famiglie urbane,come segnala uno studio dell’Università di Amsterdam.

cargo bike

In aiuto alle cargo bike: ecco i progetti più interessanti per le città italiane

L’Italia sta cominciando a recepire l’interesse per questi veicoli. Anche sotto forma di incentivi: a proposito di cargo bike, a Milano il Comune ha pubblicato da pochi giorni un bando in cui si stanziano 1.500 euro per bici o cargo bike a pedalata assistita o a trazione elettrica.

Non è certo da meno Bologna, tra i primi comuni in Italia per la diffusione dell’utilizzo di bici e cargo bike a pedalata assistita. Lo scorso maggio è partita una campagna di incentivi (600 euro) per l’acquisto di una cargo bike elettrica.

Per le consegne dell’”ultimo miglio” nei centri storici di Venezia, Padova, Vicenza, Verona, e Treviso è attiva Triclò, azienda logistica per la distribuzione e la consegna di merci in città solo con mezzi a pedalata assistita.

A Firenze è nato Ecopony, servizio di corriere espresso in bicicletta per consegne e pubblicità a emissioni zero. Analogo progetto anche a Torino e in altre città. A Cremona, quest’anno, è andato in scena il primo raduno di cargo e family bike.

Ma non ci sono solo iniziative nelle grandi città: lo dimostra e-Stelvio, il primo programma di bici noleggio dedicato alle e-bike, sorto a Bormio (Sondrio), in cui oltre a bici da corsa e mtb c’è anche la possibilità di cargo bike rental.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7367 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 643 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15407 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 27779
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY