Wise Society : Al via a Roma Citytech-BUStech
ARTICOLI Vedi tutti >>

Al via a Roma Citytech-BUStech

Allo Spazio Factory presso la Pelanda e alla Città dell’Altra Economia, il 17 e il 18 settembre un ricco programma di workshop e dibattiti dedicato alla mobilità sostenibile come fonte di sviluppo

15 Settembre 2015

Smart City green economy bike sharingSi chiama Citytech-BUStech ed è il più grande appuntamento nazionale dedicato alla mobilità sostenibile. Due giorni (17 e 18 settembre) in cui Roma si trasforma nella capitale della mobilità alternativa, con un ricchissimo programma di convegni e le ultime tecnologie sulla mobilità e il trasporto pubblico: Green Economy e città intelligenti, autobus di nuova generazione e bici condivise, car sharing e taxi, parcheggi e app che rivoluzionano la mobilità. Per scoprire come la mobilità sostenibile può cambiare concretamente la vita di tutti noi.

Un ciclo di conferenze e workshop in cui si presenteranno soluzioni innovative di mobilità per il Trasporto Pubblico Locale e le ultime tecnologie nell’ambito della Sharing Mobility, Mobilità elettrica, Infomobilità, Interoperabilità e Interconnessione, Parcheggi e Ciclabilità, con relatori di prestigio: tra loro Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Pierfrancesco Maran, Assessore alla mobilità ambiente metropolitane acqua pubblica energia del Comune di Milano, Claudio Lubatti, Assessore Viabilità e Trasporti del Comune di Torino, Gianni Martino, Country Manager di car2go Italia,  Barbara Morgante, Direttore Centrale Strategie, Pianificazione e Sistemi Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane Lanfranco Senn, Full Professor of Regional Economics Università Bocconi, Riccardo Nencini, Vice Ministro del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Ugo De Carolis, CEO Telepass Spa, Edoardo Zanchini, Vicepresidente Nazionale Legambiente.

Un tema, quello della mobilità sostenibile che non può più essere considerato un miraggio. Molte sperimentazioni a livello europeo hanno dimostrato che la mobilità sostenibile, unita a investimenti e politiche che la promuovano, produce stili di vita sani, migliora la qualità dell’ambiente urbano e contribuisce a creare opportunità di lavoro e ad aumentare il PIL. In Italia in particolare, il ricorso all’utilizzo di servizi di mobilità in condivisione, ha contribuito nel corso del 2014 a un rallentamento generale della recessione economica. E le famiglie italiane si sono dimostrate propense all’adozione di stili di vita più frugali e intelligenti, resi possibili dalle nuove tecnologie e dalla connettività mobile, che hanno a loro volta alimentato nuovo benessere e vitali segmenti di mercato.

Clicca qui per il programma completo di Citytech-BUStech.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 664 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1771 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15186
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY