Wise Society : Addio vecchie lampadine a incandescenza
ARTICOLI Vedi tutti >>

Addio vecchie lampadine a incandescenza

Dal 1° settembre vanno in pensione per far posto alle più efficienti compatte e ai Led. Il risparmio è garantito: sostituendo una lampadina a incandescenza da 75w con una equivalente a risparmio energetico di soli 15 w (920-970 lumen) si risparmia il 70% dei costi

Francesca Tozzi
30 agosto 2012

risparmio energetico led lampadine ad alta efficienza lampadine lampadina a incandescenza etichette energetiche efficienza energeticaSe ne parlava da molto tempo di sostituire tutte le lampadine a incandescenza con modelli più efficienti a basso consumo ma, si sa, le vecchie abitudini sono dure a morire e molte delle vecchie lampadine sono rimaste in circolazione, spesso accatastate nei cassetti come scorta. Ma dal primo settembre in Europa se ne andranno in pensione per far posto alle più efficienti compatte e ai Led. Il Wwf si è già attivato con una guida all’acquisto sul sito del progetto Topten (www.eurotopten.it) per aiutare i consumatori a scegliere il modello di lampadina più adatto e efficiente e orientarsi tra vecchie e nuove etichette energetiche.

Il risparmio, come riporta Adnkronos, è notevole: sostituendo una lampadina a incandescenza da 75w con una equivalente a risparmio energetico di soli 15 w (920-970 lumen) si risparmia il 70% dei costi perché, calcolando il costo medio annuo di elettricità oltre al prezzo della lampadina stessa e la sua durata, si passa in media da 42 euro a 12 euro di spesa. I vantaggi non sono solo per le nostre tasche ma anche per l’ambiente: le lampadine ad alta efficienza abbattono decisamente le emissioni di Co2 in atmosfera. Nella sostituzione descritta, per esempio, la lampadina a incandescenza avrebbe emesso 76 kg di Co2 mentre l’equivalente lampadina ad alta efficienza ne emette solo 15 kg, con un risparmio in emissioni di Co2 di circa l’80% rispetto al passato.

Ma l’introduzione delle nuove lampadine non è l’unica novità. Da un anno sono state introdotte le nuove etichette energetiche, frutto di un miglioramento tecnologico e normativo, ma anche di una maggiore consapevolezza di consumatori e imprese. Il consumo elettrico medio dei televisori selezionati da Topten si è pressoché dimezzato (passando da 94.87 w a 45.91), quello dei monitor è diminuito di un quarto (da 20.75 w a 14.38). Da settembre 2009 all’estate 2012 la durata media delle lampadine a risparmio energetico è aumentata di 5.237 ore (da 11.274 a 16.511).

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *