Wise Society : Vendemmia notturna

Vendemmia notturna

di di Francesca Tozzi
25 Novembre 2009

Donnafugata, vendemmia notturna - Foto Letterio PomaraNell’agosto del 1998 viene sperimentata a Contessa Entellina, per la prima volta in Italia, la vendemmia notturna: una scelta di enologia di precisione vincente sia dal punto di vista enologico sia da quello ambientale e che nel 1999 diventa il sistema di raccolta delle uve Chardonnay a Contessa Entellina. Queste uve maturano in Sicilia nella seconda decade di agosto quando le temperature talvolta raggiungono i 35°C: con questa tecnica vengono raccolte di notte, a 16-18°C, per evitare fermentazioni indesiderate durante il trasporto dalla vigna alla cantina e la volatilizzazione degli aromi in fase di pressatura. Così facendo non solo viene salvaguardato il corredo aromatico delle uve, per un vino più buono e capace di esprimere davvero il territorio, ma si lavora in condizioni di maggior benessere. Inoltre, con la vendemmia notturna l’azienda ottiene un risparmio energetico del 70% nella refrigerazione delle uve prima della pressatura.

 

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi: , ,
Continua a leggere questo articolo:
CONOSCI IL PERSONAGGIO