Wise Society : Sostenibilità alimentare: il decalogo della dieta bilanciata
SPECIALE : Combattere l’obesità
ARTICOLI Vedi tutti >>

Sostenibilità alimentare: il decalogo della dieta bilanciata

Ci si può concedere qualche vizio ogni tanto, ma l'importante è non eccedere

Ilaria Lucchetti
25 Settembre 2012

foto di Tobyotter/flickrItaliani popolo di santi, navigatori e poeti. Ma anche di oversize. Infatti, stando ai dati 2010 del Rapporto Osservasalute, più di un terzo della popolazione adulta è sovrappeso e una persona su dieci obesa.

Ecco allora un utile decalogo, stilato dall’Associazione Nazionale Dietisti (Andid), per una dieta bilanciata e sostenibile. Si, pure sostenibile perché i comportamenti alimentari dei singoli hanno ricadute non soltanto sulla salute individuale, ma anche  sull’equilibrio ambientale e di risorse dell’intero pianeta. Basti pensare al fatto che ai cibi corrispondono gli scarti, che poi vanno smaltiti; che da ognuno di noi dipende la spartizione tra Paesi ricchi, spesso colpiti da malattie legate all’opulenza, e Stati messi in ginocchio dalla malnutrizione; che lo sfruttamento eccessivo dei terreni in agricoltura alla fine porta a violenze sull’ecosistema difficilmente rimediabili.

Vediamo, dunque, qual è il comportamento virtuoso che dovremmo tenere a tavola, per la salute nostra e dell’ambiente:

1. non saltare mai i pasti, prima di tutto la colazione;

2. includere sempre una porzione di carboidrati, in particolare quelli integrali, e una di verdure;

3. per gli spuntini (non più di due al giorno) preferire la frutta;

4. limitare il consumo dei formaggi a 2-3 volte alla settimana;

5. mangiare pesce almeno 2 volte a settimana;

6. utilizzare almeno 2-3 volte a settimana piatti unici come zuppe di legumi, insalate con uova, prosciutto cotto o mozzarella o tonno, pasta o riso freddo, sempre accompagnati da una porzione di verdura o, nel caso dell’insalata, da una porzione di pane;

7. cercare di condire la pasta con ingredienti vegetali, limitando il consumo di sughi ricchi e grassi;

8. evitare di portare in tavola, nello stesso pasto, alimenti con la medesima funzione nutritiva, come carne e formaggio o pane e pasta;

9. non abusare dei dolci;

10. bere molta acqua o bevande, purché non zuccherate, almeno 1,5-2 litri di liquidi al giorno, lontano dai pasti.

 

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14847 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14846 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 10665 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14845 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6164 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 320
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY