Wise Society : Heinz Beck firma un menù per Earth Day Italia

Heinz Beck firma un menù per Earth Day Italia

di Francesca Tozzi
22 Aprile 2013

La Giornata Mondiale della Terra è una buona occasione per riflettere sull'impatto ambientale di quello che mangiamo tutti i giorni. Ecco qualche spunto buono e salutare firmato da un celebre chef stellato

ricette Heinz Beck per Earth Day ItaliaUn pasto firmato da un grande chef in occasione della Giornata Mondiale della Terra: si comincia con una bella insalata primaverile di erbe e verdure per proseguire con il primo piatto chiamato “Terra”, una riproduzione del sottobosco a base di crema di castagne, spugna di pistacchio, patate, funghi porcini, chiodini e asparagi; seguono i tortellini di melanzane su salsa di pomodoro e ricotta infornata e un filetto di pesce bianco all’amo al curry su salsa di pesto leggero con scampi e verdure. E come dessert una gelatina di arance con gelato al bergamotto e fiori.

Le ricette di Heinz Beck per la Giornata della Terra

Questo è il menu composto da ricette a basso impatto ambientale firmate da Heinz Beck, nominato da Earth Day Italia “Testimone italiano della Terra”. Lo chef stellato è stato invitato a prendere parte alla maratona web del 22 aprile, realizzando una serie di ricette eco-friendly. “Per me è stato un piacere ideare delle ricette per Earth Day Italia – spiega Beck – ho cercato di creare un menù a bassissimo impatto ambientale. I piatti che ho realizzato per questa occasione, hanno come comune denominatore quello di essere assolutamente green e anche ipocalorici, il che non guasta. L’intero menù, dall’antipasto al dolce, non supera le 800 calorie”.

Anche l’alimentazione può essere poco sostenibile

È sempre più sotto gli occhi di tutti il fatto che non solo l’industria e i trasporti sono insostenibili per l’ambiente ma spesso lo è anche la nostra alimentazione: basti pensare, per esempio, che l’allevamento intensivo dei bovini – quello che serve a darci le bistecche che ci piacciono tanto – non partecipa solo all’inquinamento dell’aria con la Co2 ma è fonte del 12,6% di gas totali, in particolare ammoniaca, principale motore delle piogge acide e della conseguente acidificazione dell’ecosistema.

Inoltre, la carne consuma grandi quantità di acqua: per ottenere due etti di carne, ne servono 25 litri. Ridurre le proteine animali a favore di cibi con un minor impatto ambientale, come frutta, verdura e legumi, è un primo passo verso uno stile di vita più salutare e sostenibile. E se lo dice anche un grande chef…

© Riproduzione riservata
Altri contenuti su questi temi:
Continua a leggere questo articolo: