Vedi tutti >>
Autogrill
servizi di ristorazione

Autogrill è il primo operatore al mondo nei servizi di ristorazione e retail per chi viaggia. Presente in 30 Paesi con oltre 55.000 dipendenti, gestisce oltre 4500 punti vendita in più di 1.000 location. Da tempo è attenta alle tematiche della sostenibilità e dell’ambiente: già nel 2004 Autogrill redige un primo documento interno per tracciare la posizione del Gruppo sulle tematiche sociali e ambientali, da questa sperimentazione prendono avvio nel 2005 le attività ufficiali di redazione annuale del Rapporto di Sostenibilità.

RSI

L’azienda ha scelto di affrontare responsabilmente tutto quello che fa per farlo meglio e in una prospettiva di lungo termine. Perché è convinta che se si fa bene il proprio mestiere e si hanno buone relazioni con tutti gli stakeholder ci sono anche maggiori possibilità di portare avanti, in modo più soddisfacente, il proprio business negli anni a venire.

Welfare aziendale

In Italia Autogrill offre diverse opportunità ai propri dipendenti. Per le neomamme c’è la possibilità di usufruire della formula contrattuale part–time fino al 36° mese dalla nascita del bambino per il personale di sede; tra l’altro l’opportunità di convenzioni con asili nido localizzati in prossimità della sede centrale e lungo le principali direttrici di accesso con una copertura di circa il 50% della retta mensile.

Ha avviato servizi con un particolare focus sulle tematiche familiari, iniziative a sostegno del reddito dei collaboratori, agevolazioni e convenzione di vario tipo. Nella sede centrale è attivo il progetto “Buon per me”” che prevede incontri con esperti, rubriche online e consulenza di un nutrizionista direttamente sul luogo di lavoro a costi agevolati.

Infine ha avviato il bike sharing aziendale (con indicazione dei percorsi ciclabili in prossimità della sede milanese), l’accesso a spogliatoi con docce presso gli uffici e i certificati medici di sana e robusta costituzione gratuiti per i collaboratori della sede.

Sostenibilità e risorse umane

Autogrill ha lanciato già qualche anno fa il progetto “Afuture” per orientarle l’azienda verso l’innovazione, con l’obiettivo di aumentare il coinvolgimento e la motivazione dei collaboratori e accrescere il vantaggio competitivo, attraverso un impegno concreto nello sviluppo di buone pratiche di sostenibilità. All’interno di questo progetto l’azienda si è impegnata a rendere il proprio ambiente di lavoro il più soddisfacente possibile, favorendo sia una corretta retribuzione che il miglioramento delle condizioni generali. Nel 2011 è stato aggiunto al marchio Afuture un payoff capace di riassume il valore delle tre aree strategiche di sostenibilità – People, Product e Planet – e gli intenti che lo guidano: “Shape our Tomorrow”, dare forma al nostro domani, per noi e per le generazioni future, rappresenta il passaggio e l’evoluzione da una filosofia a una strategia.

Per il triennio 2012-2015 ha scelto di lanciare la Roadmap di Sostenibilità, una guida che definisce gli obiettivi di miglioramento e di innovazione per le società del Gruppo al fine di identificare, progettare e implementare azioni sostenibili. A partire dal 2012 i temi di Afuture – People, Product, Planet – sono diventate le direttrici di crescita della leadership di settore nonché i principali ambiti di intervento in piena coerenza con le linee strategiche del Gruppo.

Per quanto riguarda People, il gruppo intende darsi come obiettivo in termini di salute e sicurezza di una riduzione del 5% degli infortuni. Per i prodotti l’obiettivo è il ripensamento con un approccio sostenibile e la riduzione dei costi. In termini di azioni virtuose per il pianeta, per il triennio considerato si è puntato al miglioramento della produttività energetica, della qualità edilizia (almeno 30 nuovi edifici certificati LEED), e della riduzione dei consumi idrici.