WISE PEOPLE Vedi tutti >>
Raoul Bova

Raoul Bova

attore
Il "bello" del cinema e della Tv è in realtà un uomo che non ama stare sotto i riflettori e che ha da sempre la grande passione del volontariato attivo e dell'impegno a favore degli altri. Perchè è convinto che sia compito di tutti contribuire a realizzare una società più giusta e solidale, nella quale ci siano pari opportunità di sviluppo, ma anche meno privilegi, meno pregiudizi e soprattutto nè eslcusi, nè emarginati
Il "bello" del cinema e della Tv è in realtà un uomo che non ama stare sotto i riflettori e che ha da sempre la grande passione del volontariato attivo e dell'impegno a favore degli altri. Perchè è convinto che sia compito di tutti contribuire a realizzare una società più giusta e solidale, nella quale ci siano pari opportunità di sviluppo, ma anche meno privilegi, meno pregiudizi e soprattutto nè eslcusi, nè emarginati
Biografia
3 febbraio 2016
Raoul Bova nasce a Roma il 14 agosto 1971 (sotto il segno del Leone) da padre calabrese e madre campana. A 16 anni vince il campionato italiano giovanile di nuoto nei 100 metri dorso iniziando così la sua carriera di nuotatore che però abbandona qualche anno più tardi per abbracciare invece poi quella di attore. Fra le pellicole più interessanti che l’hanno visto protagonista Palermo Milano solo andata (1995) di Claudio Fragasso, La lupa (1996) di Gabriele Lavia, La finestra di fronte (2003) di Ferzan Ozpetek, Sbirri (2009) di Roberto Burchielli e di cui Bova è stato anche produttore, La nostra vita (2010) di Daniele Lucchetti, oltre ai recenti, entrambi del 2011, Immaturi e Nessuno mi può giudicare, rispettivamente di Paolo Genovese e Massimiliano Bruno. Diverse anche le sue interpretazioni in film stranieri. Fra questi: Avenging Angelo (2002) di Martyn Burke con Sylvester Stallone, Under the tuscan sun (2004) di Audrey Wells con Diane Lane, Alien vs Predator (2004) di Paul W.S. Anderson. Molte anche le fiction di successo cui ha preso parte fra le quali Nassiriya – Per non dimenticare (2007) di Michele Soavi e Come un delfino (2010) di Stefano Reali. Nel 2000 ha sposato Chiara Giordano (figlia della nota avvocato matrimonialista Annamaria Bernardini De Pace) dalla quale ha avuto due figli: Alessandro Leon e Francesco. È con loro che ama trascorrere, quando non lavora, tutto il suo tempo libero. Da sempre impegnato nel sociale, come sportivo ha partecipato a varie partite i cui proventi hanno sovvenzionato associazioni di volontariato. Insieme al capitano Ultimo ha creato la "Fondazione Capitano Ultimo Onlus" in favore del Parco della Mistica, con lo scopo di contrastare l'attività della criminalità organizzata e promuovere la legalità. È stato nominato nel 2010 dalla Fao Ambasciatore di buona volontà, mentre nel 2011 ha dato vita insieme con la moglie Chiara alla Fondazione "Coloriamo i sogni Onlus".
  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 848 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 3502 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2197 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2552 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1344 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2574 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2572 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 211 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6152 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2576
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY