Progetti e aspirazioni futuribili di Matteo Ragni

Maria Vittoria Capitanucci, Paolo Robaudi
4 dicembre 2012

L’ironia nella progettualità è come un marchio di fabbrica per il giovane ed estroso designer, un filo conduttore nel suo lavoro che ha assorbito dagli insegnamenti di grandi maestri quali Castiglioni piuttosto che Munari. “Perché l’eredità che lasceremo ai nostri figli va costruita sin da oggi.”

Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1217 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 15168 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14098 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1885 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9717
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY