Luca Molinari: l’architettura tra forma e società civile

Paolo Robaudi
9 ottobre 2014

«La complessità e l’importanza del tema della forma: un lungo dialogo tra progettisti, committenti, costruttori, abitanti» racconta a wisesociety.it l’architetto milanese secondo cui la forma è lo spazio di accoglienza della vita di tutti i giorni del fluire del tempo e delle generazioni che l’attraversano.

Una conversazione in cui non mancano riferimenti alle figure di archistar. «Prima a parte Le Corbusier non c’erano ma io credo di più all’architetto come figura civile dentro la realtà».

CONOSCI IL PERSONAGGIO
Luca Molinari
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8487 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 33 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1888 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13326 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1284 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1887 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1513
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY