Gianni Berengo Gardin e la rivoluzione della fotografia digitale

Paolo Robaudi
17 ottobre 2014

E’ uno dei fotografi italiani più celebri al mondo. E come molti suoi colleghi, con l’arrivo della rivoluzione del digitale, ha assistito nel giro di poco tempo ad un cambio epocale nella sua professione. «Il digitale è stata una grande rivoluzione che non ha ucciso la fotografia. Ciò che la condanna infatti è l’eccessivo uso del telefonino per fotografare». E su photoshop dice: «Non lo ammetto in fotografia perchè una foto taroccata non è più una fotografia, ma un’immagine».

Wisesociety.it lo ha intervistato chiedendogli tra le altre cose, di disegnare gli scenari futuri.

Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 9725 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 861 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8249 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 23214 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20828
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY