Wise Society : Zanzare, come difendersi e tenerle lontane
ARTICOLI Vedi tutti >>

Zanzare, come difendersi e tenerle lontane

Con i primi caldi sono tornate a farci visita. Ecco una serie di consigli per sopravvivere agli attacchi

Ilaria Lucchetti
22 giugno 2012

foto di adryelettric/flickrSaranno pure vitali per l’ecosistema perché cibo base per molte specie animali – rettili, anfibi, pesci e uccelli – ma sono anche tra gli insetti più fastidiosi del pianeta, con i loro ronzii e la voracità delle punture.

E in questi giorni, come in tutte le estati, hanno cominciato a materializzarsi nelle nostre case a caccia di prede.

Cosa fare allora per difendersi e per tenerle lontane?

Per i cittadini milanesi, l’Amsa – Azienda Milanese Servizi Ambientali – ha stilato un vademecum che può risultare utile ovunque:

– eliminare i vecchi pneumatici, i barattoli ed i contenitori vuoti dove potrebbero formarsi ristagni d’acqua;

– svuotare settimanalmente i bidoni o altri contenitori di acqua piovana o provvedere ad un’adeguata copertura (zanzariere o plastica);

– non lasciare ristagni nei sottovasi;

– controllare gli abbeveratoi degli animali, i pozzetti dell’acqua piovana e di cestini per i rifiuti;

– immettere pesci predatori di larve di zanzare (pesci rossi, gambusie) nelle fontane e negli specchi d’acqua dei giardini;

– liberare le grondaie intasate;

– nei condomini e nelle aree private ispezionare i tombini fognari e provvedere alla loro disinfestazione (ogni 15 giorni);

– non svuotare i contenitori di acqua nei tombini, ma sul terreno;

– togliere l’acqua degli umidificatori dei caloriferi quando viene spento l’impianto di riscaldamento;

– svuotare regolarmente le vaschette di condensa degli impianti di condizionamento;

– favorire il drenaggio delle acque sui terreni provvedendo a falciare i tappeti erbosi.

Fino qui gli interventi collettivi ma, per non lasciare nulla d’intentato, ecco altre manovre da operare in casa:

– installare le zanzariere alle finestre e intorno alla culle o ai lettini dei bambini;

– accendere candele a base di oli essenziali repellenti per le zanzare, come la citronella, il limone, il geranio e posizionarle sui balconi e sui terrazzi in prossimità delle finestre;

– utilizzare prodotti per il corpo che contengano le stesse sostanze elencate al punto precedente. Meglio se in forma di stick perché gli spray hanno il difetto di disperdersi molto velocemente;

– attrezzarsi con diffusori elettrici, avendo però l’accortezza di spegnerli e di aerare i locali prima di soggiornarvi. Da non fare, invece, se ci sono bambini in casa;

– acquistare apparecchi a ultrasuoni di nuova generazione che emettono frequenze impercettibili all’orecchio umano, ma che disturbano le zanzare. Una buona soluzione anche se efficace soltanto in spazi ridotti;

– infine, per i più sportivi, esiste la soluzione della racchetta elettrica in grado di fulminare i fastidiosi insetti.

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 926 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13963 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13965 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 475 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13964 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6570 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13962
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY