Wise Society : Diagnosticare l’ictus sull’iPhone? Oggi si può
ARTICOLI Vedi tutti >>

Diagnosticare l’ictus sull’iPhone? Oggi si può

Grazie ai ricercatori canadesi dell'Università di Calgary, da oggi è possibile effettuare una diagnosi di ictus mediante un’applicazione per iphone

da CBC NEWS del 9 Maggio 2011
18 maggio 2011
tac Ross Mitchell ResolutionMD Mobile paziente medici Journal of Medical Internet Research ictus diagnosi Calgary Scientific applicazioni Iphone analisi

ResolutionMD Mobile, © Courtesy of Calgary Scientific

I ricercatori dell’Università di Calgary in Canada, hanno sviluppato un’applicazione per iPhone che consente ai medici di diagnosticare un ictus in un paziente a distanza di migliaia di chilometri. Il software applicativo sarà particolarmente utile ai medici che operano in zone rurali e che hanno bisogno della competenza di uno specialista, come un neurologo o un radiologo in città. Lo specialista sarà in grado di vedere le immagini diagnostiche da una TAC sul loro telefono cellulare, sia che siano in un ospedale di Calgary o una partita di calcio.

«Ora un medico, dovunque si trovi, può ricevere una chiamata sul proprio iPhone e immediatamente dare un’occhiata alle tomografia computerizzata di pazienti che vivono in comunità remote», ha dichiarato Ross Mitchell, professore di radiologia all’università che ha contribuito a sviluppare il software.

«Oltre a guardare la TAC il medico può anche ridimensionare, ruotare in 3D, creare grafici e analisi avanzate, che possono essere determinanti ai fini della diagnosi». E ogni minuto conta quando si tratta della diagnosi di un ictus, ha aggiunto.

Uno studio pubblicato sull’ultimo numero del Journal of Medical Internet Research ha rivelato che grazie alla app, i dottori sono stati in grado di offrire una diagnosi di ictus acuto dal 94 al 100 percento accurata. Già da un mese, Health Canada, il sistema sanitario Canadese, ha approvato il programma. Per i medici nel Paese è ora legalmente possibile usarlo come un dispositivo di diagnosi primaria. ResolutionMD Mobile, questo è il suo nome, funziona su iPhone, iPad, smartphone Android e tablet.

Il funzionamento è piuttosto semplice: si tratta in sintesi di un sistema di Teleradiologia, basato su un’architettura client-server, protetto dal firewall dell’ospedale. In questo modo è garantita la privacy del paziente e dei suoi dati, dice Mitchell. Anche il medico con l’iPhone non ha bisogno di attendere il download di tutte le informazioni poiché sarà il server a fare il lavoro e inviare flussi di immagini visibili sul telefono cellulare in tempo reale.

Calgary Scientific Inc., la società che ha contribuito a perfezionare il software, ha già autorizzato la richiesta di più di 50.000 ospedali in tutto il mondo. L’applicazione è disponibile sull’App Store gratuitamente ma per funzionare necessita un collegamento con il sistema ResolutionMD Server.

 

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

I commenti sono chiusi.

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6358 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6337 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6335 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6355 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6356 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6357 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 205 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2659 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6333 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6334 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6336
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY