Wise Society : Centri benessere: rigenerarsi con le acque a “La Réserve” di Caramanico Terme
ARTICOLI Vedi tutti >>

Centri benessere: rigenerarsi con le acque a “La Réserve” di Caramanico Terme

Tra massaggi, percorsi estetici e trattamenti su misura, il resort nel parco della Majella offre anche per l'estate una completa remise en forme. All'insegna del relax e della ricarica energetica

Laura Campo
12 luglio 2012

Foto La Reserve – Caramanico TermeStar bene è una gioia“. Chiaro e semplice. Eppure quante volte nella nostra vita di tutti i giorni ce ne dimentichiamo considerando la salute un diritto e non un privilegio? Sarà per questo che il claim del Centro Benessere e Resort termale La Réserve di Caramanico Terme nel territorio abruzzese della Majella, risulta particolarmente vero a chi arriva da queste parti per la prima volta.

Facile accorgersi, poi, che non si tratta solo di uno slogan, ma dell’idea base da cui si sviluppano tutta la filosofia e l’offerta curativa di uno dei più esclusivi centri benessere e Spa del centro Italia. Qui il termalismo è solo il punto di partenza per una totale remise en forme che va dalla diagnostica alla dietetica, dalle cure inalatorie ai massaggi, dai percorsi estetici ai trattamenti in acqua.

Ritemprare corpo, mente e spirito

 

«Il nostro centro è nato quindici anni fa in piena riserva naturale integrale per creare un posto unico dove il concetto di benessere fosse declinato attraverso l’uso delle acque di cui la mia famiglia si occupa da sempre, ma anche l’ospitalità, la cucina, l’ambiente, il clima» racconta Enzo Vaccarella direttore della struttura, «un luogo bello e accogliente che potesse offrire un momento di ricarica delle energie per consentire alle persone di tornare più in forma alla loro vita quotidiana».

In effetti anche l’architettura della Reserve comunica subito questo senso di ospitalità ed energia positiva che molte altre Spa altrettanto esclusive non hanno: un edificio di “carattere” (selezionato tra l’altro alla VI Biennale di Venezia) i cui spazi ampi e luminosi interagiscono in modo equilibrato con il paesaggio selvaggio e potente della natura e dove, dalle camere alla terrazza panoramica, dalle piscine alla sala ristorante ci si sente e ci si muove a proprio agio, senza formalità.

Piccole ma buone idee che si notano sono, per esempio, la saletta del quarto piano (Espace 401) intima e silenziosa dedicata alla lettura, o lo “spazio calmo“: un’oasi di tranquillità con grandi vetrate e comode sedute allestita in modo diverso a ogni piano, davanti agli ascensori. Per trasformare quello che normalmente è un non luogo di “attesa” e passaggio in un invito a rallentare, a concedersi un momento di pausa guardando fuori tra i rami degli alberi e magari sgranocchiando una salutare mela verde messa a disposizione su un vassoio di legno.

Foto La Reserve – Caramanico Terme

Cure inalatorie, fanghi e hammam

 

Foto La Reserve – Caramanico Terme«Siamo specialisti delle acque sulfuree e nei nostri trattamenti le proponiamo in tanti modi diversi», continua Vaccarella, «nebulizzata per cure inalatorie utili all’apparato otolaringoiatrico, mescolata al peloide (argilla in polvere) per produrre un “fango” raffinato e purificato adatto a tutte le problematiche del movimento, bagni con immersioni nelle piscine, hammam, trattamenti in grotta e infine acqua diuretica da bere con il nostro famoso “pisciarello”».

A questo si uniscono una grande varietà di trattamenti e percorsi terapeutici, di benessere e beauty dove il valore aggiunto sta nell’esperienza e abilità degli operatori del centro, specializzati in diverse discipline: dall’osteopatia alle tecniche orientali (ayurveda, shiatsu, massaggio tailandese e balinese) dalla riflessologia alla tecnica Trager dalla massoterapia allo yoga. Altra caratteristica de La Réserve è la completa personalizzazione dei percorsi terapeutici (anche in day-Spa) che si possono decidere fin dal giorno di arrivo attraverso un colloquio-visita con lo staff medico e i preziosi consigli di Giovanna Carapellucci, coordinatrice del reparto.

Le nuove proposte della stagione

 

Per chi è alla ricerca di qualcosa di speciale ecco le novità di quest’estate: si comincia con il nuovo trattamento Hammam 45 minuti in ambiente caldo umido: un bagno di vapore che riattiva la circolazione sanguigna, eliminando tossine e liquidi in eccesso, decongestiona le vie respiratorie e pulisce la pelle in profondità.

Di origine ayurvedica invece il Pizhichil a 4 mani, caratterizzato da una colata continua di oli indiani medicali caldi su tutto il corpo, sincronizzati alle tecniche di massaggio dei due operatori che lo eseguono contemporaneamente: un toccasana per il sistema osteo-articolare e nervoso, che contribuisce anche al ringiovanimento dei tessuti del corpo e delle cellule.

Da provare anche il Frangipani massage (al viso) antiossidante e purificante che utilizza il prezioso olio al Frangipani (fiore tropicale molto profumato) e si ispira ad antichi massaggi orientali. Tra i percorsi estetici che si possono seguire nella beauty farm della Réserve spiccano quelli all’acido jaluronico (con effetto idratante) e quello al mirtillo e quercia robur per pelli sensibili, ma anche un particolare trattamento sinergico ai capelli a base di acqua sulfurea.

Ultimo arrivato delle sessioni di movimento è poi l’insolito “yoga in volo“, un’attività molto diffusa negli Usa e appena arrivata in Italia, dove è ancora poco conosciuta. Si tratta di un metodo per eseguire le posizioni classiche dello yoga (gli asana) in sospensione, con l’utilizzo di amache in tessuto elastico appese al soffitto, agendo sulla colonna vertebrale per allungarla senza sforzo con in più una piacevole sensazione di leggerezza. I benefici riguardano sia il corpo che la mente, con notevoli potenzialità antistress.

Foto La Reserve – Caramanico Terme

Cucina sana e attività all’aria aperta

 

E se è vero che la cura del corpo (ma pure dell’anima o più semplicemnte dell’umore) passa anche attraverso il cibo, da queste parti il benessere può prendere persino per la gola. Perché uno dei punti fermi del giovane e talentuoso chef Antonello de Maria cui è affidata la cucina è che la dieta deve essere a volte povera di grassi, ma mai di gusto. Particolarmente curata la prima e abbondante colazione a buffet con torte e dolci sempre freschi (anche light), succhi di frutta e yogurt, cui seguono a pranzo e cena piatti e specialità della terra abruzzese rivisitate con attenzione e sempre con materie prime locali e stagionali preferibilmente biologici e a km 0.

Imparare a star bene significa anche apprezzare il contatto forte con la natura e i suoi paesaggi così a portata di mano da queste parti e allora niente di meglio tra un trattamento e l’altro che dedicare un po’ di tempo libero alla scoperta della montagna abruzzese che, soprattutto nei mesi estivi, tra fioriture e percorsi in quota dà il meglio di sè.

Siamo nel grandioso parco nazionale della Majella che offre una grande varietà di trekking (organizzati anche dall’hotel) o semplici passeggiate come quella breve ma spettacolare lungo il tratto finale della Valle dell’Orfento, dentro un canyon scavato nella roccia dal fiume, tra una fitta vegetazione quasi tropicale e ripide pareti calcaree. Oppure l’itinerario lungo i famosi eremi rupestri sulle tracce dell’eremita Pietro da Morrone, futuro Papa Celestino V, ma anche un’escursione a Roccacaramanico, piccolo e suggestivo borgo a mille metri di altezza, belvedere naturale sulla Majella, un tempo abbandonato dai residenti e oggi riportato in vita da molti stranieri che hanno scelto di vivere qui. Perché “se star bene è una gioia” migliorare la qualità della propria vita lo è altrettanto.

Per luglio, agosto e settembre La Reserve ha preparato pacchetti benessere e soggiorno (gli invitanti “sentieri”) e iniziative speciali adatti a tutti, in coppia, in famiglia e per i single, che si possono scegliere anche online.

Foto La Reserve – Caramanico Terme

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 13830 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 11485 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6592 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 542 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14347 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20767 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6164 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 2534 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14348 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 8447 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6573 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6571 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14351 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14345 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7714 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14346 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 828
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY