Wise Society : Primavera in Liguria: tante proposte, dal Maggio dei Parchi a Slow Fish
ARTICOLI Vedi tutti >>

Primavera in Liguria: tante proposte, dal Maggio dei Parchi a Slow Fish

Questa primavera sono varie le possibilità per fare turismo green in Liguria: dal maggio dei Parchi a Slow Fish, dalle giornate del bird-watching all'ittiturismo. E non mancheranno le ricette a base di pesce proposte dei grandi chef

Francesca Tozzi
25 marzo 2013

LiguriaLa Liguria comincia già in primavera ad attirare turisti da tutto il Nord Est: merito del suo mare e dei suoi suggestivi paesaggi costieri ma anche di un’offerta molto diversificata dal punto di vista naturalistico. Quest’anno le proposte turistiche in chiave green non mancano, a partire dal Maggio dei Parchi (25 aprile – 6 giugno), iniziativa che invita alla scoperta del patrimonio ambientale ligure, tra escursioni guidate, sport all’aria aperta, bird-watching, biodiversità, enogastronomia e astronomia. Le giornate Unesco del World Migratory Bird Day (9 e 10 maggio) rappresentano per gli appassionati di birdwatching una buona occasione per studiare e fotografare i movimenti degli uccelli migratori. In calendario anche la Giornata Internazionale della Biodiversità (22 maggio) e la Giornata dell’Ambiente (5 giugno). Ma soprattutto il 24 maggio si celebrerà la Giornata Europea dei Parchi.

Per un turismo responsabile al mare c’è il pescaturismo, progetto di riconversione ambientale per le aree marine protette. L’offerta turistica spazia dalle escursioni lungo coste, lagune, laghi e fiumi, all’osservazione delle attività di pesca professionale, dalla pesca sportiva alla ristorazione a base di pescato a bordo di pescherecci o a terra e tutte le attività finalizzate alla conoscenza e alla valorizzazione dell’ambiente costiero.

L‘ittiturismo prevede anche l’ospitalità nelle caratteristiche abitazioni degli antichi borghi pescherecci, i servizi di ristorazione a base di specialità tipiche locali, attività ricreative e culturali finalizzate alla corretta fruizione degli ecosistemi acquatici e delle risorse di pesca. Su iniziativa di Mare in Italy, l’associazione italiana che difende e promuove la cultura del mare, nei mesi di aprile e maggio la cittadina di Sestri Levanti ospiterà i laboratori del progetto ”Mare che vai, pesce che… ritrovi!” (www.mareinitaly.it).

Infine, torna al Porto Antico di Genova dal 9 al 12 maggio una manifestazione attesa dagli amanti del mare e della buona cucina sostenibile e salutare a base di pesce: Slow Fish. Organizzata da Regione Liguria e Slow Food e giunta alla sua sesta edizione, si aprirà al pubblico con un evento a ingresso gratuito sulle banchine a picco sul mare. Fra gli appuntamenti da segnalare Fish ‘n’ chef, dove importanti nomi della cucina italiana e internazionale proporranno un piatto a base di pesce in 30 minuti, Tutti a bordo: esperienza di pesca turismo a bordo del peschereccio con tutta la famiglia e Pesca al Tesoro: rivisitazione delle classiche cacce al tesoro nel Porto Antico.

© Riproduzione riservata
Continua a leggere questo articolo:
Link Sponsorizzati
COMMENTA NELLA COMMUNITY

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20328 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20330 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 12923 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 878 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7334 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 7033 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 20329 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 1406 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 14523 OR  wp_term_relationships.term_taxonomy_id = 6948
CORRELATI IN WISE
 
DALLA COMMUNITY